Il Bayern soffre ma vince all’esordio. 2 a 1 al Wolfsburg firmato Muller-Robben

Robben-Muller, 3  punti al BayernVittoria c’è stata ma con tanta sofferenza. Il Bayern Monaco di Pep Guardiola conquista i 3 punti nell’esordio in Bundesliga, grazie al 2 a 1 rifilato al Wolfsburg ma soffre più del previsto per piegare, con le reti di Muller e Robben, gli avversari, guidati da un Olic in grande forma e autore di un super goal. Bene il ragazzino classe ’96 Gianluca Gaudino, centrocampista lanciato da Guardiola.
Dopo circa 30 minuti di studio il Bayern accelera e il Wolfsburg non riesce a controbattere. In pochi minuti l’eruzione bavarese. Doppio intervento di Grun su Müller e Lewandowski, paratona di Grun su Lewandowski (acrobazia su invito di Gaudino) e poi la rete dell’1 a 0. Robben ubriaca Luiz Gustavo e mette al centro, dove Müller insacca. E sono 101 per il nazionale tedesco con il Bayern.
Inizia la ripresa e i campioni tedeschi vanno sul 2 a 0. Robben ruba palla, avvia la ripartenza, e la chiude anche con una stoccata che vale il raddoppio. Palla nell’angolino e Wolfsburg che sembra crollare definitivamente.
Sembra perchè il Bayern si addormenta e gli ospiti riaprono l’incontro. E’ il croato Olic a regalare nuova linfa alla propria squadra con un gran sinistro dai 20 metri. Neuer si arrabbia, ma i suoi non si svegliano.
Nel finale anche l’occasione del pari: il neo-entrato Malanda spara a colpo sicuro da distanza ravvicinata, Neuer si supera deviando sulla traversa e sulla respinta il giovane belga incredibilmente calcia fuori da un metro.
Vince il Bayern, anche se con più sofferenza del previsto e il brivido finale. Mentre Lewandowski esce tra i fischi, gli applausi sono per un altro giocatore che abbandona il campo nel recupero: Gianluca Gaudino, 17 anni, lanciato da Guardiola con evidente successo. Predestinato.

Speak Your Mind

*