Higuain gela Conte, Derby d’Italia alla Juventus

Dopo 6 vittorie e un inizio di Serie A strepitoso l’Inter di Antonio Conte cade, e lo fa nel Derby d’Italia contro la Juventus di Sarri e del solito Higuain. E’ il Pipita, infatti, a trovare l’acuto vincente dopo il botta e risposta tra Dybala e Lautaro su rigore. L’argentino entra e segna la rete che regala i tre punti e il sorpasso in vetta, in classifica, alla squadra bianconera.

Lampo di Dybala, Lautaro pareggia dal dischetto

Inizio di gara di marca bianconera. La Juventus pressa alta, non concede spazio ai nerazzurri, e colpisce dopo solamente 4 minuti. Dybala, schierato titolare da Sarri al posto di Higuain scatta in profondità, riceve la sfera servita deliziosamente da Pjanic e, dopo aver controllato, colpisce in diagonale, di sinistro. Handanovic si tuffa ma sfiora solamente la palla che finisce in fondo al sacco.

Partenza sprint della Juve che, al 9′, va vicina al raddoppio. Iniziativa di Ronaldo che si libera al tiro ed esplode un missile il quale si stampa sulla traversa. L’Inter si salva e si sveglia, reagendo all’inizio in forcing dell’undici torinese.

Dopo un contropiede, con Lukaku stoppato da Bonucci al momento della conclusione, al 15′ arriva il pari dell’Inter. De Ligt anticipa, ma con il braccio, lo scatenato Lautaro Martinez. Rocchi assegna il penalty, trasformato con freddezza dallo stesso argentino. Il “Toro” fa 1 a 1 e poco dopo va vicino ancora al gol con una conclusione respinta da Szczesny in volo plastico.

Nel finale di frazione, Handanovic si supera su Ronaldo che, poi, va anche in gol. L’azione, però, sfuma a causa dell’offside di Dybala. All’intervallo, quindi, è 1 a 1 tra Inter e Juventus, al termine di 45 minuti di grande intensità.

Gonzalo entra e decide il match, Conte al tappeto

Si riparte, e sempre con la Juventus a spingere sull’acceleratore. Dapprima ci prova Bernardeschi ma Handanovic è attento, poi è la volta di Ronaldo che, tuttavia, non inquadra lo specchio. L’Inter, orfana di Sensi, uscito durante il rimo tempo a seguito di un problema muscolare, soffre la vivacità dei bianconeri.

Poco dopo il quarto d’ora del secondo tempo, doppio cambio in casa Juve. Dentro Higuain e Bentancur, fuori Khedira e Bernardeschi. I bianconeri sanno che la vittoria è fondamentale ma al 69′ rischiano di subire il gol. Conclusione potente di Vecino, deviata da De Ligt, la palla bacia il palo, con Szczesny immobile, e finisce sul fondo.

Sull’altro lato, invece, Handanovic ferma un diagonale di Ronaldo. Sembra profilarsi il pari, ma al minuto 80 la Juventus vince il Derby d’Italia: azione fantastica dei bianconeri, con Pjanic che tocca per Ronaldo, palla a Bentancur che imbuca in area per Higuain. L’argentino esplode il suo destro e fa 2 a 1.

L’Inter non ci sta e all’86’ si crea la chance del pari. Vecino, però, viene fermato alla grande da un decisivo Szczesny. E’ l’ultima emozione del match: l’Inter cade, perde imbattibilità e vetta, la Juventus, con Higuain, è di nuovo capolista.

Please follow and like us:
error

Speak Your Mind

*