Gol, polemiche e Var. Veretout pareggia al 101, Spalletti si arrabbia

Incredibile e rocambolesco pari tra Fiorentina e Inter. Viola avanti con l’autogol di De Vrij, l’Inter ribalta portandosi sul 3 a 1 con le reti di Vecino, Politano e Perisic. Muriel entra e riaccende le speranze dei toscani, poi al 101′ un rigore dubbio e contestatissimo da Spalletti, (ma confermato da Abisso dopo aver visto le immagini), regala il pari finale alla squadra di Pioli.

Gol viola dopo 17 secondi, ribaltone Inter

Fin da subito si è visto che non sarebbe stato un Fiorentina-Inter normale. Fin dalle prime battute e dai 17 secondi che sono bastati ai toscani per realizzare il gol del vantaggio. Ceccherini lancia lungo per Chiesa, Handanovic esita nell’intervento e l’esterno ne approfitta per servire Simeone che, grazie alla deviazione di De Vrij, fa 1 a 0.

Passano 3 minuti e l’Inter pareggia i conti. Sugli sviluppi di corner è Vecino a impattare il match, grazie all’assist di Nainggolan. 3 anche i minuti di attesa per convalidare il gol ma alla fine arriva l’ok per il fischietto del match, il palermitano Abisso, che può così indicare il centrocampo.

Il pari galvanizza la squadra di Spalletti che insiste a caccia del sorpasso: Brozovic impegna Lafont, poi Politano invece non sbaglia con un sinistro fantastico. E’ il gol del ribaltone nerazzurro, con l’Inter quindi al riposo in vantaggio.

Tris Inter, Muriel accorcia e Veretout fa 3 a 3 con l’aiuto del Var e di Abisso

Se il primo tempo è stato emozionante, la ripresa non lo è stata da meno. Ma, in aggiunta, ci sono state tante polemiche, con il Var “sfortunato” protagonista.

Ma andiamo con ordine e partiamo dal 6′, quando Abisso, dopo il check di Fabbri, va a guardare le immagini e concede un rigore all’Inter per fallo di Edmilson. Dal dischetto Perisic non sbaglia, 3 a 1 Inter.

Sembra profilarsi una serata amara per la Fiorentina, ma a suonare la carica ci pensa Muriel, entrato a gara in corso. Dopo aver provocato l’annullamento (decretato da Abisso con l’aiuto del Var) del 2 a 3 di Biraghi per un fallo su Skriniar, il colombiano s’inventa un gol fantastico con una gemma su punizione. Palla all’incrocio dei pali e Fiorentina ad un solo gol da una clamorosa rimonta.

Nonostante il forcing la Viola sembra non riuscire più a sfondare. Sembra, perchè durante il recupero concesso da Abisso (7 minuti che diventeranno 13, ndr) al 96′ l’arbitro assegna un calcio di rigore alla Fiorentina, per tocco di mano in area di D’Ambrosio su un tiro di Chiesa.

Il check di Fabbri non chiarisce e allora tocca ad Abisso decidere. Il direttore di gara va a controllare lo schermo e dopo alcuni minuti decide di confermare la propria decisione, nonostante il rigore sia apparso davvero discutbile. Dal dischetto Veretout firma il definitivo 3-3 tra le proteste dei giocatori interisti e di uno Spalletti davvero nervoso.




Speak Your Mind

*