Genoa-Verona chiude la 34^ giornata di Serie A. Le ultime sul match

Genoa-Hellas chiude la 34^ di Serie A

Il Genoa sfida l’Hellas Verona nel posticipo della Serie A

Una vittoria per chiudere definitivamente la questione salvezza. Il Genoa di Ballardini, con dieci punti di vantaggio sulla zona retrocessione, cerca il colpo finale per avvicinare la matematica. Per farlo, però, dovrà superare, a Marassi, l’agguerrita Hellas di Pecchia, penultima a 25 punti a caccia di un successo per continuare, invece, a credere in una salvezza complicatissima e che dipende molto anche dai passi falsi delle proprie avversarie.

Ballardini pensa a Medeiros in coppia con Lapadula

Cambi in vista, in casa Genoa, per il match di stasera con l’Hellas Verona, battuta 7 volte negli 11 precedenti in Liguria. Rispetto alla sfida persa contro la Roma il tecnico del Grifone pensa al rilancio di Biraschi (con Rossettini e Zukanovic, ndr), in difesa, al posto di El Yamiq.

A centrocampo, invece, probabile l’innesto del frizzante Bessa (ballottaggio con Rigoni) nel ruolo di interno, al fianco di Hiljemark e Bertolacci, con Lazovic e Laxalt sulle corsie. Attacco, infine, affidato a Lapadula e a Medeiros, al quale Ballardini pensa di dare una maglia da titolare. In alternativa spazio a Goran Pandev.

Pecchia in emergenza. Scalpita l’algerino Fares

Uno squalificato (Ferrari) e tanti infortunati (Bianchetti, Boldor, Buchel, Kean e Laner) oltre ad Aarons, tornato in Inghilterra per motivi personali. Ai problemi di classifica (penultimo posto con 25 punti) e ad un momento di forma non esaltante (una vittoria nelle ultime sei di campionato) si aggiungono quindi anche queste defezioni, che costringono Pecchia a rivedere i piani di battaglia.

Il tecnico pontino pensa al nazionale algerino Fares in attacco, in compagnia di Cerci e Verde. In difesa, invece, Ferrari sarà sostituito da Caracciolo, che andrà a comporre la coppia di centrali con Vukotic, mentre Romulo sarà schierato sulla linea dei terzini. Fossati è stato convocato, ma potrebbe esserci una chance, in mediana, per il baby Danzi (clase ’99). Calvano e Valoti si giocheranno, infine, una maglia da mezzala.

Speak Your Mind

*