Frosinone-Chievo e Bologna-Napoli, al via l’ultima di Serie A

La 38^ e ultima giornata del Campionato di Serie A si apre alle 18 con la sfida tra Frosinone e Chievo al “Benito Stirpe“. Poche le motivazioni in campo se non quello di provare a divertire, con gol e spettacolo, due tifoserie ampiamente deluse da una stagione da dimenticare, conclusa con la retrocessione in Serie B. In serata altra sfida senza obiettivi particolari, ovvero quella tra un Bologna salvo e un Napoli già matematicamente in Champions e sicuro della seconda piazza.

Ultima per Pellissier, Frosinone con Dionisi-Trotta

Vogliamo salutare con un piccolo regalo“, questo il messaggio di Baroni alla tifoseria del Frosinone, in vista dell’impegno delle 18 che chiuderà questa avventura nella massima serie. Spazio, come modulo, al 3-4-1-2, con Dionisi e Trotta in attacco, e Ciano a supporto. In mediana Sammarco e Maiello formeranno la diga, con Zampano e Beghetto a correre sulle corsie. Difesa, infine, composta da un terzetto: Brighenti farà compagnia ad Ariaudo e Capuano.

In casa Chievo, invece, occhi puntati su Sergio Pellissier che, alla bellezza di 40 anni, oggi sarà in campo per l’ultima volta da professionista con la maglia veronese, prima di iniziare la sua nuova avventura da DS del club del presidente Campedelli. Grandi emozioni, e qualche lacrima in arrivo, dunque, per un vero e proprio campione che lascia in campo ma che continuerà la sua storia d’amore con il team veronese, iniziata nel 2002.

Per quanto riguarda la formazione anti-Frosinone, Di Carlo deve fare a meno degli squalificati Barba e Stepinski, fuori insieme a Rossettini e Schelotto, infortunati. Spazio, quindi, a César accanto a Bani nella linea a quattro (con Depaoli e Jaroszynski laterali). In avanti, invece, insieme al valdaostano ci sarà Meggiorini, con il talentuoso 2000 Vignato a fare da raccordo.

Miha senza Sansone, in casa Napoli coppia Milik-Mertens

Nonostante la salvezza acquisita la scorsa settimana, grazie al pirotecnico pari (3 a 3 il finale) rimediato in casa della Lazio, Mihajlovic non concede sconti al Napoli di Ancelotti. Nonostante le certe assenze di Sansone, Poli ed Edera. sarà il Bologna migliore, quello che che riceverà il tributo finale dei propri tifosi.

In attacco ci sarà Destro, rivitalizzato dalla prestazione e dal gol contro la Lazio. Sarà lui la punta di riferimento, nel 4-2-3-1, con Orsolini, Soriano e Palacio a comporre il tridente di trequartisti alle spalle dell’attaccante marchigiano.

Ancelotti, invece, punta sulla coppia MilikMertens per chiudere con un sorriso la sua prima stagione sulla panchina del Napoli. In difesa, senza Koulibaly, spazio alla coppia AlbiolMaksimovic, con Hysaj e Ghoulam sugli esterni. Zielinski e Ruiz saranno gli interni, mentre Callejon e Insigne agiranno sugli esterni. Meret, infine, difenderà la porta campana.

Speak Your Mind

*