Everton a segno, ecco Walcott. L’ex Arsenal firma con i Toffees

Walcott lascia l'Arsenal e vola all'Everton

Walcott firma il contratto con l’Everton

Gran colpo di mercato dell’Everton che, per circa 25 milioni di euro, si aggiudica le prestazioni di Theo Walcott dall’Arsenal. L’esterno d’attacco di Stanmore, classe 1989, lascia dunque i Gunners dopo 12 anni e si prepara ad una nuova storia calcistica, quella che inizierà oggi con i Toffees, in un attacco di livello internazionale completato da Wayne Rooney, (uno dei fattori fondamentali che lo ha spinto a scegliere l’Everton è proprio la presenza del bomber ex United) e il turco Tosun, altro acquisto dell’undici di Allardyce.
Dopo una lunga carriera spesa con la maglia dell’Arsenaldove era arrivato nel 2006 dal Southampton per 7,5 milioni di euroTheo Walcott dice dunque addio a Londra ma non ritorna al vecchio amore bensì si sposta ad Everton dove, fatte le tradizionali visite mediche (in programma oggi, ndr), inizierà la sua nuova avventura.
Contratto di tre anni e mezzo per l’attaccante nato nella capitale del Regno Unito (da papà anglo-giamaicano e mamma inglese) ma cresciuto nella piccola località di Compton, vicino a Newbury, dove ha giocato per la squadra locale e in seguito alla scuola secondaria di The Downs School.
Da Newbury a Southampton, nella squadra Riserve, quella “youth” dove metterà subito in mostra le due grandi doti tecniche e di velocista a soli 15 anni (il più giovane calciatore ad aver giocato nelle riserve del Southampton, all’età di 15 anni e 175 giorni, ndr), per poi approdare nella Prima Squadra che lo lancerà nel grande calcio prima del passaggio all’Arsenal dove diventerà una bandiera con i 12 anni e i 108 gol realizzati in 397 presenze, conquistando 3 Coppe Inglesi e 3 Community Shield.
Ma le storie d’amore finiscono. E così Theo, finito ai margini del progetto Wenger, ha deciso di ripartire dall’Everton, per avere più spazio e visibilità nell’anno del Mondiale in Russia e provare così a conquistare quel pass per il Mondiale e ritrovare la maglia della Nazionale dei Tre Leoni, indossata per ben 47 volte. Good Luck Theo!

Speak Your Mind

*