Doppio Zaniolo, Adrian tiene in corsa i lusitani. Psg corsaro a Manchester

La Roma supera il Porto all’Olimpico per 2 a 1, nell’andata degli ottavi di Champions. Decisiva una doppietta dello scatenato Zaniolo, anche se il gol di Adrian Lopez lascia apertissimo il discorso qualificazione (si deciderà il 6 Marzo in Portogallo). Grande prova del Psg a Manchester: 2 a 0 il finale per i francesi (reti di Kimpembe e Mbappé) che ipotecano il passaggio del turno.

Palo di Dzeko, Roma vicina al vantaggio

Emozioni con il contagocce nel primo tempo. I giallorossi, con il tridente Zaniolo-Dzeko-El Shaarawy (Schick e Under sono out per infortunio) provano a riversarsi nella trequarti avversaria, ma il pressing del Porto di Conceicao toglie da subito quasi tutte le linee di passaggio e rende problematica la manovra capitolina.

Solo intorno alla mezzora si vedono le prime conclusioni. Soares impegna Mirante, poi doppia chance per la Roma. Dapprima con Manolas che manca di pochissimo l’appuntamento con la sfera, sugli sviluppi di una punizione calciata da Pellegrini, poi con Dzeko. Il gigante bosniaco stoppa alla grande la sfera in area, sterza sul destro e poi conclude, ma la palla coglie in pieno il palo (con deviazione di Casillas).

Super Zaniolo, doppietta da Record. Il Porto si rianima con Adrian

La ripresa si infiamma. Pereira sfiora il vantaggio per il Porto al 12′: il suo colpo di testa finisce fuori di un soffio, con Mirante proteso vanamente in tuffo. La risposta della Roma arriva al 21′ con Pellegrini, ma la conclusione del centrocampista è neutralizzata da un attento Casillas.

Conceicao e Di Francesco vanno faccia a faccia con inenzioni bellicose, l’Olimpico diventa una bolgia e la Roma, quella è la notizia più bella, passa in vantaggio. Gran lavoro di Dzeko, in area, finalizzato in maniera fantastica da Zaniolo che, in diagonale, fa 1 a 0, firmando la sua prima rete in Champions League.

Ma cinque minuti dopo la Roma colpisce ancora, e sempre con il suo baby fenomeno. El Shaarawy lavora bene la sfera per Dzeko che, in corsa, prende in pieno il palo. Sulla respinta si avventa ancora Zaniolo per il 2 a 0 giallorosso. Doppietta da record per il fantasista toscano, il più giovane calciatore italiano a realizzare due reti negli ottavi di Champions (a 19 anni e 225 giorni).

La gioia dura poco, però, perché al 34’ Adrian Lopez al volo riapre le danze per il Porto, siglando il 2-1. Nel finale, invece, decisiva parata di Casillas su Kolarov. La Roma si gode la vittoria e Zaniolo, ma non può gioire fino in fondo. Sarà battaglia nella gara di ritorno al “Do Dragao“.


Speak Your Mind

*