Disastro Roma. Orsolini-Barrow e il Bologna passa all’Olimpico

E’ crisi nera per la Roma di Fonseca, ko anche contro il Bologna dello scatenato Barrow e alla 4^ sconfitta in 6 gare del 2020. I giallorossi, apparsi senza idee e decisamente sfiduciati, lasciano strada ai ragazzi i Mihajlovic, tornato in panca dopo le dimissioni dall’ospedale. Una vittoria che mancava in casa dei capitolini dal 2012 e che regala sesto posto e orizzonti europei ai rossoblù.

Errore di Smalling, Orsolini punisce. Pasticcio Denswil, Barrow colpisce

Bologna subito determinato e spigliato in attacco, Roma che soffre senza avere la capacità di reagire. I ragazzi di Mihajlovic approfittano dell’approccio molle dei giallorossi e al 16′ colpiscono: cross dalla sinistra diretto a Palacio, che non ci arriva, Smalling lascia che la palla passi a centro area, colpevolmente, e Orsolini ringrazia battendo Pau Lopez.

Il Bologna insiste e va vicino al 2 a 0. Sempre su sbaglio di Smalling, Svanberg calcia alto da favorevole posizione. Dal possibile raddoppio rossoblù si arriva al pari, in pochi istanti. Cross mancino di Kolarov in area. Dzeko non ci arriva, in scivolata Denswil combina un pasticcio, beffando Skorupski. 1 a 1.

La gioia del pari raggiunto dura la bellezza di 4 minuti in casa Roma. Infatti al 20′ Barrow, che sarà grande protagonista della sfida con una doppietta, conclude a giro col destro. La deviazione di un Cristante rende la conclusione fatale per l’incolpevole Pau Lopez. 2 a 1 Bologna all’intervallo.

Barrow fa 3 a 1, Mikhitarian prova a suonare la carica ma Dzeko spreca il 3-3

Ci si aspetta la reazione giallorossa, ci si ritrova ancora con il Bologna in attacco. E al 51′ arriva il 3 a 1 felsineo. Merito ancora dello scatenato Barrow che è andato via in velocità, ha saltato con un dribbling un disastroso Mancini e ha infilato ancora Lopez. Roma in totale confusione.

Fonseca corre ai ripari e toglie l’impalpabile Under inserendo il più vivace (e positivo) Carles Perez. E’ proprio lo spagnolo a dare il via all’azione che porta al gol del 2-3 giallorosso. Bruno Peres, entrato al posto di un negativo Santon, serve l’assist vincente a Mikhitarian che di testa batte Skorupski. E’ il gol della speranza.

Dzeko manda a lato con il mancino, mentre Smalling non inquadra lo specchio di testa. La Roma ci prova, anche se le idee sono davvero poche. A complicare la situazione ci pensa Cristante che si fa espellere per una brutta entrata su Orsolini. Giallorossi in 10, ma Fonseca ci prova mettendo dentro anche Kalinic.

L’occasione arriva nel finale con Dzeko. Conclusione mancina, respinta di Skorupski, nuvo tentativo a pallonetto e smanacciata del portiere del Bologna. E’ l’ultima chance. La Roma perde di nuovo, continua il suo inizio anno horribilis e si prepara nel peggiore dei modi alla delicatissima trasferta di Bergamo con l’Atalanta. Il Bologna invece festeggia una vittoria meritata, e si gode un Barrow spettacolare.

Please follow and like us:

Speak Your Mind

*