Juventus-Milan la Finale di Coppa Italia. Lazio piegata dal Diavolo ai rigori

Milan in finale di Coppa Italia, Lazio ko ai rigori

L’esultanza del Milan alla fine dei calci di rigore nella semifinale di Coppa Italia

Sarà Juventus-Milan la Finale della Coppa Italia 2017-2018, il prossimo 9 Maggio. Dopo il successo bis dei bianconeri, contro l’Atalanta, con firma decisiva di Pjanic dagli undici metri, è arrivato il trionfo rossonero, contro la Lazio, al termine dell’estenuante lotteria dei calci di rigore.

Juventus, scatenato Douglas Costa. Pjanic di rigore

Quarta finale di Coppa Italia consecutiva raggiunta. La Juventus gestisce il risultato dell’andata, si salva in occasione del clamoroso palo colpito da Gomez (palla che supera Buffon in uscita per poi finire sul legno, per la disperazione di Gasperini), e poi risolve la sfida grazie al penalty trasformato da Pjanic.

Dalla paura alla gioia per Max Allegri quando, dopo un gran sinistro di Douglas Costa, frantumatosi sulla traversa, la Juventus si procura il rigore che chiude la contesa. Sempre protagonista l’ex Bayern, il quale s’inventa un tocco di petto incredibile che prende alla sprovvista l’Atalanta.

L’azione prosegue con il cross in area di Lichtsteiner e il fallo da rigore su Matuidi. Dal dischetto, implacabile, Pjanic decreta la vittoria e la qualificazione alla finale di Coppa Italia della Juventus. Onore, comunque, alla solita fantastica Atalanta di Gasperini.

Festa Milan ai rigori, domata la Lazio

A raggiungere la Juventus, nella finalissima di Coppa Italia del 9 Maggio (quattordicesima volta per il Diavolo, quinta contro i bianconeri), è il Milan di Gattuso. I rossoneri, dopo lo 0 a 0 dell’andata, la spuntano sui ragazzi di Inzaghi alla lotteria dei rigori, sfruttando, nella serie andata ad oltranza, l’errore di Luiz Felipe e la trasformazione decisiva del biancoceleste (di fede sportiva) Romagnoli.

A due anni dall’ultima volta, dunque, Milan di nuovo in finale, per cercare di riportare in bacheca quella Coppa che manca dal 2003. Ma è stata difficile, soprattutto all’inizio, contro una Lazio spigliata e pericolosa, in varie situazioni, dalle parti di Donnarumma, bravo su Immobile e su MilinkovicSavic.

Nella ripresa, però, più equilibrata, occasionissima per il Milan con Calabria al 55′. Il suo destro, però, s’infrange sui guantoni di Strakosha, decisivo nella respinta. Il match ball, che sarebbe stato definitivo, arriva nei supplementari. Kalinic, però, spara in curva solo davanti a Strakosha. Poi ai rigori l’epilogo del match, con il Milan a far festa, a oltranza. Lazio eliminata, rossoneri in finale.

 

 

Speak Your Mind

*