Conte ringrazia Lukaku, Atalanta travolgente in Danimarca

L’Inter di Antonio Conte evita la beffa contro il Borussia Monchengladbach. A San Siro finisce 2 a 2, con il solito devastante Lukaku che rimedia agli errori di un disastroso Vidal. In Danimarca, invece, spettacolare prova dell’Atalanta di Gasperini, che liquida con un netto 4 a 0 il Midtjylland, conquistando un successo nella prima stagionale di Champions League.

Lukaku due volte, ma il pari non rende felici

L’Inter segna, ma subisce anche, e troppo e alla fine deve accontentarsi, contro il Borussia Monchengladbach, di un pari che non fa felici, complice anche il clamoroso ko del Real, battuto in casa dallo Shakhtar. Un punto e tanti rammarico, nella prima stagionale in Championsù

.

Senza tanti elementi (ultimo dei quali Hakimi per il covid-19), la squadra nerazzurra parte male, combinando poco o nulla nella prima mezz’ora. Due mezzi tiri di Eriksen (ancora avulso dal sistema Inter), promettenti ma respinti dai difensori, ma niente di particolarmente pericoloso. I tedeschi, invece, ordinati e compatti, si limitano a controllare la situazione, senza mai affondare.

Conte, allora, decide di cambiare. Per dare una svolta alla gara. Dentro Lautaro al posto di Sanchez. Con più peso offensivo, l’Inter ci mette una manciata di minuti a sbloccare il punteggio. A segno ancora una volta il gigante belga Lukaku, al termine di un’azione insistita in cui il merito più grande ce l’ha il solito D’ambrosio.

Il Gladbach non sbanda per niente, però. Anzi, reagisce, trovando il pari. Complice l’errore vistoso di Vidal che, aggancia ingenuamente in piena area Thuram jr.. L’arbitro Kuipers non fischia, ma con il Var concede il penalty che viene trasformato da Bensebaini. 1 a 1.

Il cileno, però, in serata no, ne compie un’altra di sciocchezza. Sull’ennesima fase di transizione si dimentica dell’uomo alle spalle, Hofmann, il quale si invola da solo davanti a Handanovic e lo batte. Clamoroso a San Siro, il Borussia senza fare nulla si ritrova avanti 2 a 1.

Sembra finita al 90’, ma la pazza Inter riesce ad acciuffare il pari. Dagli sviluppi di corner ancora Lukaku, appostato sul secondo palo, trova il 2-2. Nei sei minuti di recupero l’Inter prova a vincerla. L’ultima occasione arriva grazie al mancino di Kolarov, solo esterno della rete. Ancora rimpianti per l’Inter, e la Champions è subito in salita.

Speak Your Mind

*