Champions: Semifinale andata. Inter-Barcellona, Ibra sfida il suo passato

San Siro, ore 20 e 45. Inter e Barcellona scendono in campo nell’andata delle semifinali di Champions League. E’ la sera delle sere. La supersfida tra le due squadre più accreditate per la vittoria finale della prestigiosa competizione europea.
Dopo aver fatto fuori, nei quarti, i russi del Cska Mosca (i nerazzurri di Mourinho) e gli inglesi dell’Arsenal (i blaugrana di Guardiola), ora le due prestigiose compagini si ritrovano di fronte, l’una contro l’altra in una doppia sfida che si annuncia spettacolare e dall’esito incertissimo.
Da una parte troviamo i campioni d’Europa in carica, quel Barcellona stellare, trascinato dalla classe e dalla fantasia del suo piccolo ma indiavolato fenomeno argentino, Lionel Messi ma anche dalla regia sontuosa di Xavi e dalla potenza fisica di Zlatan Ibrahimovic. Proprio il fuoriclasse svedese sarà uno dei grandi ex della gara. Tre anni (dal 2006 al 2009) conditi da 57 reti in 88 gare, cifre che non possono essere dimenticate, così come non possono scordarsi gli applausi di coloro che lo elessero a beniamino e che questa sera lo ritroveranno nel tempio milanese da avversario. Da brividi.
Brividi che scorreranno anche lungo la pelle colorata di Samuel Eto’o. Il bomber camerunense, che in queste ore ha dichiarato al quotidiano catalano “Sport“: “Ho la sensazione che la gente non creda che possiamo eliminarli, c’è quasi rassegnazione. Sembra che tutto il mondo sia convinto che sia quasi impossibile batterli ma io dico sempre che ogni partita è diversa“, affronta la squadra che lo ha amato e osannato per cinque anni. Oltre 100 gol segnati in maglia blaugrana, tante emozioni vissute nel glorioso Camp Nou. Ma “the show must go on” e questa sera il centravanti africano scenderà in campo per segnare al Barcellona, per assicurare un risultato importante all’Inter. Perchè in palio c’è la finale di Champions, e la possibilità di portare a casa un triofeo che manca dal 1965 (al termine della finale disputata contro il Benfica).
Passando alle formazioni, il dubbio maggiore di Mourinho è dato dal reparto offensivo. Balotelli in campo subito o come eventuale sorpresa nel secondo tempo? Guardiola, invece, pensa ad un modulo “spallettiano” con il 4-2-3-1 e Keità, Pedro e Messi a supporto di Zlatan Ibrahimovic.

LE PROBABILI FORMAZIONI:
Inter (4-1-4-1): Julio Cesar; Cordoba, Lucio, Samuel, Zanetti; Cambiasso; Maicon, Sneijder, Stankovic, Eto’o; Milito. In panchina: Orlandoni, Materazzi, Motta, Chivu, Muntari, Pandev, Balotelli. Allenatore: Mourinho.
Barcellona (4-2-3-1): Valdes; Dani Alves, Puyol, Pique’, Maxwell; Xavi, Busquets; Pedro, Messi, Keita; Ibrahimovic. In panchina: Josè Pinto, Milito, Jeffren, Henry, Abidal, Bojan, Toure’. Allenatore: Guardiola.
Arbitro: Benquerenca (Portogallo).

Speak Your Mind

*