Cagliari-Torino chiude la 13^ giornata. Le ultime sulla sfida di Serie A

Castro fuori dai giochi per lungo tempo nel Cagliari. Rottura del crociato per l’argentino

Sarà la Sardegna Arena a ospitare il posticipo della 13^ giornata di Serie A: il Cagliari di Maran ospita, infatti, il Torino, orfano di Mazzarri, che dovrà stare a riposo dopo il malore accusato (la cura? Meno sigarette e niente partita in Tv, ndr) e guidato in panchina dal vice del tecnico toscano, Frustalupi. L’arbitro del match sarà Pasqua di Tivoli.

Stagione finita per Castro, nel Cagliari, prima da titolare nel Toro per Ansaldi

E’ iniziata davvero male la settimana per Maran e per il suo Cagliari. Castro, infatti, dovrà restare fermo praticamente fino a fine stagione a causa della rottura del crociato (nelle prossime ore l’operazione a Villa Stuart). Questa la terribile diagnosi emersa dagli esami strumentali. Una tegola bruttisima per Maran che è propenso a lanciare dall’inizio Dessena in campo al posto dello sfortunato centrocampista argentino.

Ionita, a questo punto, sarà schierato, probabilmente, sulla trequarti, alle spalle di Joao Pedro e Pavoletti. Resta, però, in piedi l’opzione Farias, come seconda punta (con Dessena in panchina).  In difesa ha recuperato Klavan, ma dovrebbe spuntarla Romagna, che andrà così a formare la coppia di centrali insieme a Ceppitelli.

In casa Toro, Mazzarri sta meglio (oggi è andato a salutare i suoi ragazzi prima della partenza per Cagliari, nd) ma dovrà stare a riposo (meno sigarette, niente stress e pensieri calcistici per qualche giorno) dopo il malore accusato due giorni fa. E’ tornato il sereno, dopo la paura, ma il tecnico toscano dovrà fare ulteriori esami per capire la causa del malore.

Intanto, però, c’è un Cagliari da affrontare e così il vice di Mazzarri, Frustalupi, questa sera allenatore in pectore, propone un Toro in formato 3-4-2-1 con Iago Falque e Baselli trequartisti, e Belotti centravanti. Sulle fasce, invece, Ansaldi torna a prendersi la maglia dal 1′ dopo l’infortunio di inizio campionato, mentre a destra resta titolare De Silvestri. In difesa Nkoulou sarà il riferimento centrale, con Izzo che tornerà a destra e Djidji a sinistra.

Speak Your Mind

*