Cagliari fenomenale. Sotto 3 a 1 vince 4 a 3 con Cerri al 97′

Un Cagliari mai domo e che, al minuto 97′, conquista addirittura la vittoria, mandando al tappeto una Samp che sembrava avere i tre punti in tasca. E’ stata una partita pazzesca quella che ha chiuso la 14^ giornata di Serie A, con la Samp avanti dapprima 2 a 0 e poi 3 a 1, ma rimonta dalla coppia Nainggolan-Joao Pedro (doppietta per quest’ultimo) e battura da Cerri in pieno overtime. Un successo che regala nuovamente il quarto posto ai sardi, con aggancio alla Roma a 28.

Rovesciata di Quagliarella, miracolo di Rafael. Poi il rigore del vantaggio

E’ stata una serata incredibile, per quanto successo soprattutto nella ripresa. Ma il primo tempo non è stato particolarmente positivo per il Cagliari che, dopo aver messo in apprensione Audero con la fuga e il tiro di Faragò, ha subito la rete dei liguri di Ranieri, poco dopo la mezzora, dopo la splendida rovesciata di Quagliarella, parata da un super Rafael.

Pellegrini scivola e colpisce Gabbiadini, che cade in area di rigore. E’ penalty per il bolognese Aureliano. Dal dischetto Quagliarella non sbaglia, per lui è il secondo centro in campionato, sempre dagli undici metri. L’1 a 0 è anche il parziale del primo tempo, a favore della Samp.

Samp sul 3 a 1 con Quagliarella-Ramirez. Rimonta del Cagliari, Cerri fa esultare la Sardegna Arena

Si riparte e, dopo soli 7 minuti, la Sampdoria va sul 2 a 0. Palla sanguinosa persa da Rog, ne approfitta Gabbiadini per lanciare Ramirez che, con il mancino, fa secco Rafael per il 2 a 0 blucerchiato.

Al 24′ prova a suonare la carica Nainggolan. Il centrocampista belga prepara il sinistro da fuori e poi lo esplode, trovando l’angolino. Nulla da fare per Audero e Cagliari che torna sotto. Ma per poco, perchè sempre su iniziativa di Gabbiadini, Quagliarella colpisce alla perfezione e fa secco Rafael sul primo palo, regalando il 3 a 1 a metà della ripresa.

I tre punti sembrano volare sempre di più verso Genova, ma il Cagliari non è d’accordo. Soprattutto Joao Pedro, scatenato. Il brasiliano, in 2 minuti, con una doppietta, firma il pari dei sardi: dapprima con un tacco sul cross di Pellegrini, e poi da rapace d’area sul cross tagliato di Radja Nainggolan.

Non è finita qui. Infatti al 97′, Pellegrini mette l’ennesimo cross e Cerri, appena entrato, salta più in alto di tutti, siglando il 4 a 3. Primo gol per lui, pace fatta con il pubblico sardo (che lo aveva spesso fischiato, non gradendo le sue prestazioni), e apoteosi Cagliari, davvero indomabile. Samp, invece, che si lecca le ferite per una vittoria che sembrava davvero cosa fatta.

Please follow and like us:
error

Speak Your Mind

*