Boxing Day di Serie A: Si parte con Frosinone-Milan

Turno di Santo Stefano anche per la Serie A. Non sarà “Boxing Day” solo in Premier League, come di consuetudine, ma anche il calcio nostrano vivrà una giornata ricca di emozioni. Si parte alle 12 e 30 con la sfida tra Frosinone e Milan, alle 15 la Juventus e le altre sfide in programma, in serata chiusra con “il botto” tra Inter e Napoli e San Siro.

Gattuso cerca punti a Frosinone, Baroni vuole la vittoria

Gattuso e il Milan vanno a caccia, a Frosinone, nella gara di apertura di questa 18^ giornata di Serie A, di un successo che manca dal 2 Dicembre quando i rossoneri superarono, in rimonta, il Parma. Inoltre, serve un pronto riscatto, dopo il ko casalingo con la Fiorentina della scorsa settimana.

Non ci sarà Suso, dunque spazio al 4-4-2 con Cutrone in attacco insieme al “PipitaHiguain, anche lui deciso a ritrovare il gol perduto. In mediana ritorni importanti, con Kessie e Bakayoko che, scontata la squalifica, saranno di nuovo titolari. In difesa, insieme a Romagnoli ci sarà Musacchio, finalmente pronto per giocare dall’inizio.

Dopo il prezioso punto conquistato in casa dell’Udinese, Marco Baroni, neotecnico del Frosinone cerca il primo successo della sua gestione tecnica con i frusinati. Per far questo si affida ancora una volta a Ciano, autore del gol del pari a Udine, e a uno tra Pinamonti e Ciofani che faranno compagnia all’attaccante campano.

Juventus a Bergamo, Fiorentina in campo a Santo Stefano dopo 47 anni

Un “Boxing Day” da Campione d’Inverno. La Juventus, già matematicamente prima, con 8 punti sul Napoli, a due giornate dala fine del Girone d’Andata, scende in campo alle 15 sul difficile campo dell’Atalanta di Gasperini.

Turno di riposo per Cristiano Ronaldo. Il portoghese rifiaterà, con Douglas Costa che prenderà il suo posto in attacco, insieme a Dybala e Mandzukic, giustiziere quest’ultimo della Roma nell’ultimo turno di Serie A. Riposerà anche Bonucci, con Rugani titolare insieme a Chiellini, mentre in mediana Emre Can prenderà il posto di Pjanic. Matuidi, fermato dalla febbre, non è stato convocato.

Boxing Day storico per la Fiorentina che tornerà a giocare, a Santo Stefano, dopo ben 47 anni. 15 le gare giocate, nella sua storia, in questo giorno particolare, ma solamente una volta i gigliati riuscirono a vincere, e non fu in campionato ma in una gara di Coppa Italia, nel 1935.

I ragazzi di Pioli cercano, contro il Parma, il terzo successo consecutivo e un’altra bella vittoria dopo quella di San Siro con il Milan. D’Aversa, invece, carica i suoi, per ritrovare quel successo che manca dal 25 Novembre, dalla vittoria con il Sassuolo: nelle ultime 4 partite solo 2 punti per la formazione emiliana.

Nelle altre sfide pomeridiane, la Lazio cerca una vittoria scaccia-crisi a Bologna, a caccia di successo anche Di Francesco con la sua Roma, all’Olimpico contro il Sassuolo. Sfida tutta rossoblù alla Sardegna Arena tra Cagliari e Genoa, infine la Sampdoria ospita il Chievo.

Inter-Napoli big match del Boxing Day

La 18^ giornata di Serie A si chiuderà, alle 20 e 30, con la supersfida tra Spalletti e Ancelotti, tra Inter e Napoli, a San Siro. Gli azzurri, secondi a -8 dalla Juventus, cercano punti pesanti sul campo dei nerazzurri che, però, vincendo contro i partenopei, ridurrebbero a 5 il gap dalla seconda piazza.

Assente illustre di questo “Boxing Day” sarà Nainggolan, sospeso dall’Inter per motivi disciplinari. Spalletti non potrà contare su di lui e nemmeno su Miranda, indisponibile e non convocato. Spazio quindi a Joao Mario insieme a Vecino e Brozovic, con Perisic confermato in attacco dopo il gol a Verona con il Chievo.

In casa Napoli, invece, Ancelotti lancia dall’inizio Milik. Il polacco farà coppia con Insigne. Allan ha risolto il problema alla schiena e sarà in campo. Tra i titolari anche Callejon, in cerca del suo primo gol in questo campionato. In difesa, ballottaggio Maksimovic-Hysaj. Sull’altra fascia è pronto l’ex giallorosso, Mario Rui.

Speak Your Mind

*