Borriello gol, vittoria a Cesena e abbraccio con Conte. Il Milan non molla e risponde con Boateng

Borriello eroe a Cesena, Juve sempre a +3 sul MilanE’ Marco Borriello il protagonista, a sorpresa, dell’ennesima vittoria (la quindicesima) bianconera in Serie A. La Juventus di Conte passa di misura a Cesena, dopo aver fallito un rigore con Pirlo e sfiorato il gol più volte (decisivo uno strepitoso Antonioli), grazie all’ex bomber di Roma e Milan, e mantiene il vantaggio di tre punti sul Milan (per pochi minuti ha assaporato anche un +5, ndr) che, faticando non poco, piega il Genoa di De Canio (esordio positivo nella prestazione ma non nel risultato pr il tecnico di Matera, ndr) grazie al destro di Boateng.
Un gran sinistro di controbalzo del centravanti napoletano, sfoderato all’improvviso, nel cuore dell’area, a 10 minuti dalla fine di un match dominato dal gruppo di Conte ma bloccato sullo 0 a 0 allontana l’incubo del ritorno del Milan. Borriello corre ad abbracciare Conte e la Juve abbraccia sempre di più il titolo, distante 360 minuti, quelli che restano alla fine della Serie A.
I rossoneri, come detto, battono il Genoa e riescono a mantenere invariato (3 punti) il distacco dalla Juventus in un entusiasmante testa a testa che proseguirà fino alla fine del torneo. Finchè c’è matematica c’è speranza, ma la Juventus non frena, continua a vincere, e il calendario è più favorevole (Milan atteso anche dal derby alla penultima, ndr). Per il Genoa la situazione si fa invece sempre piu’ difficile anche se la sconfitta del Lecce lascia i grifoni al quart’ultimo posto con un punticino di vantaggio che potrebbe rivelarsi fondamentale ai fini della salvezza.

Speak Your Mind

*