Bayern e Borussia show, primi round alle tedesche. Barca e Real chiamate all’impresa

lewandowski-borussia-realDopo il poker del Bayern Monaco al Barca, è arrivato quello del Borussia Dortmund al Real (tenuto in vita dal momentaneo 1 a 1 di Cristiano Ronaldo, ndr), nella seconda semifinale di andata della Champions League. Tedesche inarrestabili e spagnole ko, questo l’esito dei primi 90 minuti del penultimo atto della prestigiosa competizione europea.
Senza storia le due gare, ma soprattutto quella che andata in scena all’Allianz Arena nella serata di martedì. Il Bayern si è confermato schiacciasassi e, dopo il 4-0 al Norimberga e il doppio 6-1 al Wolfsburg (nella coppa tedesca) e all’Hannover, rifila 4 gol anche al Barça, ipotecando la finale di Champions del 25 maggio a Wembley.
Solito tiki-taka dei catalani, ma sono i tedeschi, pratici e in formissima, a penetrare le linee nemiche e a trovare la via del gol: sugli sviluppi di corner, Muller ha liberato sulla destra Robben e poi, sul traversone dell’olandese, è andato a prendere la sponda aerea sul secondo palo di Dante e ha insaccato di testa da pochi passi. 7
Il Barcellona prova a reagire ma il suo fuoriclasse più luminoso, Messi, è spento a causa dello stiramento patito nelle scorse settimane e così il Bayern ne approfitta per raddoppiare. Al 4′ della ripresa torre di Muller per Gomez che insacca. Nell’occasione però il “torero” era in offside e quindi il gol andava annullato.
Il Barca, comunque, sembra davvero lontano parente di quello ammirato in passato, merito soprattutto di un Bayern stellare che con Robben (blocco di Muller ad Alba e quindi rete anche questa da annullare) e Muller chiude i giochi, riflando un pesantissimo 4 a 0 nell’andata della prima semifinale di Champions.
Nella seconda semifinale, ancora una volta è emerso lo strapotere di una Germania che vuole tornare sulla vetta più alta dell’europa calcistica. Infatti, grazie allo show strepitoso del bomber polacco Robert Lewandowski, autore del poker di reti finale, il Borussia Dortmund ha annientato il Real di Mourinho per 4 a 1.
Lewandowsky e’ andato il rete all’11, 50′ (dopo il momentaneo pari delle merengues con Ronaldo, ndr), 55′ e, su rigore, al 66′. Nessuno aveva realizzato, prima di ieri sera, tra Coppa dei Campioni e Champions League quattro reti al Real Madrid in una sola partita, pertanto grande record per il cannoniere polacco del Bvb che vede la finale, come il Bayern…sarà davvero un duello tutto tedesco?

BAYERN MONACO-BARCELLONA 4-0 (1-0)
BAYERN (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Dante, Alaba; Javi Martinez, Schweinsteiger; Robben, Muller (37′ st Pizarro), Ribery (42′ st Shaqiri); Gomez (26′ st Luiz Gustavo). In panchina: Starke, Van Buyten, Rafinha, Tymoshchuk. Allenatore: Heynckes.
BARCELLONA (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Bartra, Piqué, Jordi Alba; Iniesta, Busquets, Xavi; Sanchez, Messi, Pedro (37′ st Villa). In panchina: Pinto, Abidal, Montoya, Thiago Alcantara, Song, Fabregas. Allenatore: Vilanova.
ARBITRO: Kassai (Ung).
MARCATORI: 25′ pt Muller, 4′ st Gomez, 28′ st Robben, 37′ st Muller (B).

BAYERN DORTMUND-REAL MADRID 4-1
B. DORTMUND: Weidenfeller; Piszczek (83′ Grosskreutz), Subotic, Hummels, Schmelzer; Gundogan (92′ Schieber), Bender; Blaszczykowski (82′ Kehl), Götze, Reus; Lewandowski. (Langerak, Santana, Sahin, Leitner). All.: J. Klopp.
REAL MADRID: Diego Lopez; Sergio Ramos, Pepe, Varane, Fabio Coentrao; Khedira, Xabi Alonso (80′ Kakà); Ozil, Modric (68′ Di Maria), Ronaldo; Higuain (68′ Benzema). (Casillas, Albiol, Nacho, Callejon). All.: J. Mourinho.
ARBITRO: Kuipers (Olanda)
MARCATORI: 8′, 50′, 55′, rig. 67′ Lewandowski; 43′ Ronaldo

Speak Your Mind

*