Gli azzurri di Mancini in campo a Genk contro gli Usa. Prima volta del Var in Uefa

Calcio, Amichevole: Italia-Usa con Grifo in attacco

Chance per Vincenzo Grifo. L’italo-tedesco, attaccante dell’Hoffenheim, è pronto a partire dall’inizio contro gli Usa.

L’Italia di Mancini si prepara a tornare in campo per l’ultimo impegno calcistico del 2018. A poche ore di distanza dalla sfida con il Portogallo, che ha sancito il game over nella Nations League, questa sera sarà amichevole, alla “Luminus Arena” di Genk (ci sarà per la prima volta in una gara Uefa l’utilizzo del Var), contro gli Usa, reduci dal ko contro l’Inghilterra. L’arbitro della sfida sarà il turco Cakir.

Maglia numero 10 al “tedesco” Grifo, Mancini prepara l’esordio di Tonali

Chi sicuramente non ci sarà, contro gli Usa, lo sappiamo già: Insigne, Chiellini, Jorginho, Florenzi, Pellegrini, e Immobile hanno infatti lasciato il ritiro e fatto rientro nei club di appartenenza. Per questo Mancini “dovrà fare di necessità virtù” e puntare su tanti giovani, con qualche debuttante, per questa ultima “fatica” del 2018.

Tanti i giovani protagonisti anche nella Nazionale di Dave Sarachan, il cui gruppo ha un’età media di poco superiore ai 23 anni ed è in pieno cambio generazionale. Il campione affermato è sicuramente Christian Pulisic, classe ’98, centrocampista offensivo del Borussia Dortmund, tra i talenti “alla ribalta” invece citiamo il classe 2000 Tim Weah, di proprietà del Psg, e figlio del grande ex attaccante rossonero George, che sarà in campo dall’inizio nel 4-2-3-1 deciso dal Ct americano.

Addentrandoci più nello specifico e ipotizzando la formazione che Mancini manderà in campo, partiamo dalla difesa, dove ci sarà Sirigu (“Se lo merita“, queste le parole in conferenza stampa del Mancio, ndr) a difendere la porta azzurra al posto di Donnarumma, con Bonucci e Rugani coppia centrale. Sulle corsie De Sciglio ed Emerson Palmieri sono favoriti per partire dall’inizio.

A centrocampo Barella e Verratti saranno protagonisti, come nel match disputato dall’Italia contro il Portogallo, per il terzo posto resta aperto il ballottaggio tra Sensi e Gagliardini. Come detto da Mancini nella conferenza della vigilia, nella ripresa ci sarà spazio per il giovanissimo Tonali, mediano classe 2000 del Brescia.

Cambi notevoli in attacco dove, Lasagna sarà quasi sicuramente il centravanti, con Berardi sulla destra, e Grifoche indosserà la maglia numero 10 (lasciatagli da Insigne, tornato a Napoli, ndr). L’italo-tedesco, attaccante dell’Hoffenheim, potrebbe partire dall’inizio, con Chiesa (non in perfette condizioni) destinato alla panchina.

PROBABILI FORMAZIONI

Italia (4-3-3): Sirigu; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Emerson Palmieri; Barella, Verratti, Sensi; Berardi, Lasagna, Chiesa (Grifo). CT Mancini.
Usa (4-2-3-1): Horvath; Yedlin, Carter-Vickers, Brooks, Cannon; Acosta, Trapp; Pulisic, Gall, T. Weah; Sargent. CT Sarachan.
Arbitro: Cakir (Turchia).

Speak Your Mind

*