Atalanta-Dinamo Zagabria e Juventus-Atletico, le ultime sulle sfide di Champions

Atalante e Juventus scendono in campo nella penultima sfida dei rispettivi gironi di Champions. I bergamaschi, dopo il pari con il City, vogliono continuare a credere nella qualificazione che avrebbe davvero del miracoloso. Per i ragazzi di Sarri, invece, dopo aver staccato il pass per gli ottavi in Russia, c’è l’Atletico Madrid, chiamato a non fallire per non doversi giocare tutto contro la Lokomotiv.

La Dea cerca l’impresa. Fuori Zapata, dentro Ilicic

Vincere per continuare a sperare. La qualificazione è lontanissima ma l’Atalanta di Gasperini vuole provarci, soprattutto dopo il primo storico punto, ottenuto contro la corazzata di Guardiola. Serve, però, un successo in entrambe le gare rimanenti, a partire da quella di stasera con la Dinamo Zagabria, e che il Manchester City faccia il suo “dovere” nelle ultime due fatiche del Girone.

Gasperini non può contare su Zapata, per questo si affiderà a Ilicic, in attacco, insieme al “PapuGomez, con Pasalic sulla trequarti. L’alternativa è quella dell’innesto, dall’inizio, di Muriel. L’unico dubbio importante riguarda il centrocampo, sull’esterno, dove giocherà uno fra Hateboer e Castagne.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Ilicic, Gomez. All. Gasperini.

Dinamo Zagabria (3-5-2): Livakovic; Peric, Dilaver, Catherine; Stojanovic, Olmo, Gojack, Ademi, Leovac; Orsic, Petkovic. All. Bjelica.

Ronaldo ok, insieme a lui uno tra Dybala e Higuain

Big match in arrivo, alle 21, allo Stadium. La Juventus di Sarri, già qualificata agli ottavi, e prima nel Gruppo D con 10 punti, 3 in più dell’Atletico Madrid di Simeone, si prepara a sfidare proprio i Colchoneros. Gli spagnoli non possono fallire, per non doversi giocare tutto contro la Lokomotiv, impegnata alle 18 e 55 contro il Leverkusen.

La notizia, in casa Juve, è naturalmente il ritorno tra i titolari di Ronaldo. Con il rientro del portoghese, Sarri dovrà scegliere chi affiancargli tra Dybala e Higuain. Il momento d’oro del Pipita fa propendere per l’esclusione della Joya, ma il dilemma sarà sciolto solo con le formazioni ufficiali. A centrocampo in cabina di regia ci sarà come sempre Pjanic, affiancato da Bentancur e Matuidi. Sulla trequarti il gallese Ramsey.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Higuain, Ronaldo. All. Sarri.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Lodi, Gimenez, Savic, Trippier; Lemar, Saul, Partey, Koke; Morata, Felix. All. Simeone.

Please follow and like us:
error

Speak Your Mind

*