Argentina, paura passata. Il Toro Lautaro regala il pass

Trascinata dal “ToroLautaro l’Argentina manda ko il Qatar e, con il successo della Colombia, già qualificata, contro il Paraguay, vola ai quarti. Messi e compagni, ora, se la vedranno con il Venezuela, il Paraguay invece si qualifica tra le due migliori terze solo in caso di pareggio tra Giappone ed Ecuador.

Due punte + Messi e l’Argentina scaccia via i fantasmi

La sollevazione popolare ha dato i suoi frutti. I tifosi (e la stampa) chiedevano un cambio di modulo e di interpreti e Scaloni ha acconsentito. Dentro Aguero e Lautaro + Messi, e l’Argentina conquista la qualificazione. Proprio l’interista diventa il protagonista della serata, con l’aiuto determinante dell’imbarazzante difesa del Qatar.

Infatti, al 3′, un disimpegno errato della difesa araba regala la chance del vantaggio all’attaccante interista Lautaro Martinez. Movimento rapido dell’attaccante e sinistro all’angolino. Nulla da fare per Al-Sheeb, Argentina in vantaggio.

L’Argentina, più sgombra di brutti pensieri, dopo l’1 a 0, va vicina al raddoppio. Dapprima con Messi, che non inquadra lo specchio di un nulla, poi con Aguero, Otamendi e Lo Celso. Il Qatar, però, non resta a guardare e prova a rendersi pericoloso con Pedro e Almoez Ali, ma al riposo è 1 a 0 per la Seleccion.

Al-Sheeb superstar, ma il Kun la chiude nel finale

Si riparte, dopo la pausa, e l’Argentina prova a chiudere la questione. E’ soprattutto il “KunAguero a rendersi pericoloso dalle parti di Al-Sheeb, pronto però a dire di no all’attaccante del City. In due circostanze il portiere del Qatar è decisivo e respinge le conclusioni del folletto della Seleccion.

Al terzo tentativo, però, l’argentino non perdona e fa 2 a 0, chiudendo la contesa. Ricevuta palla fuori area, Aguero salta il diretto marcatore e supera il portiere avversario con un diagonale preciso e vincente. Argentina in festa, è passata la paura. Nel finale debutto anche per Dybala, che si è mosso bene anche se non ha potuto chiaramente incidere.

L’Argentina ringrazia anche un Paraguay incapace di reggere l’urto, neanche troppo eccessivo, di una Colombia imbottita di riserve. Los Cafeteros vincono 1 a 0, con tanti ringraziamenti dei ragazzi di Scaloni e, anche, del Perù che prosegue la sua avventura in Copa America, come una delle due migliori terze.

Seleccion, quindi, ai quarti, evitata l’onta dell’eliminazione dalla fase a gironi (cosa accaduta 36 anni fa). Ora, per Messi e compagni c’è il Venezuela.

Speak Your Mind

*