Apre Atalanta-Parma. Juventus di scena ad Empoli, stasera Torino-Fiorentina

Serie A, Anticipi: Torino-Fiorentina, Mazzarri sfida Pioli

Il toscano Mazzari, tecnico del Toro, sfida la Viola nel posticipo del sabato di Serie A

Tocca all’Atalanta aprire la 10^ giornata di Serie A: alle 15 i nerazzurri di Gasperini cercano conferma contro il Parma, chiamato invece al riscatto dopo il ko con la Lazio. Alle 18, poi la Juventus, reduce dal colpaccio in casa dello United, fa visita ad un Empoli bisognoso di punti. Infine, in serata, appetitoso TorinoFiorentina.

Gasperini senza Masiello, D’Aversa recupera Gervinho

In ripresa dopo la manita ai danni del Chievo, l’Atalanta va a caccia di un altro successo. Per farlo, però, dovrà superare la resistenza di un Parma arrabbiato per la sconfitta “di rigore” con la Lazio e desideroso di tornare subito a far punti. Gasperini – passando alle formazioni – deve fare a meno del carismatico leader della difesa, Masiello, ma può contare su Toloi, in una difesa a tre completata da Palomino e Mancini.

Se in difesa i giochi sono fatti, in attacco invece permangono i dubbi su chi sarà titolare, al fianco del “Papu” Gomez, inamovibile punto di riferimento per la compagine bergamasca. In pole position c’è il gambiano Barrow, ma Zapata e Rigoni scalpitano per giocare dall’inizio.

Chi giocherà dall’inizio – passando al Parma di D’Aversa – è Gervinho, recuperato dopo lo stop per infortunio contro la Lazio. Insieme all’ivoriano, ci sarà spazio per Ceravolo (come annunciato dal tecnico dei ducali in conferenza stampa) mentre Di Gaudio e Siligardi si giocheranno l’ultima maglia. Recuperati anche Gobbi e Ciciretti che, però, partiranno dalla panchina.

Andreazzoli punta sulla coppia Zajc-Caputo? Ronaldo titolare nella Juventus

Un Empoli terzultimo in Serie A con soli 6 punti e a secco di successi da 8 turni (3 pari e 5 sconfitte) si prepara al difficilissimo match casalingo con la Juventus, in arrivo al Castellani alle 18. Bianconeri che, dopo la fantastica vittoria ottenuta all’Old Trafford, vogliono tornare a vincere anche in campionato, dopo il pari col Genoa che ha stoppato la striscia di vittorie a 8 consecutive.

Allegri ha confermato che contro i toscani ci sarà Cristiano Ronaldo dall’inizio. Il portoghese, dunque, sarà il terminale offensivo nel 4-2-3-1 predisposto dal tecnico livornese. Alle sue spalle un terzetto composto da Dybala, Douglas Costa e Cuadrado, con Pjanic e Matuidi confermatissimi in mediana.

Andreazzoli pensa al 3-5-1-1 con Caputo punta di riferimento. In caso di conferma del modulo sarà Zajc ad agire dietro all’attaccante pugliese. Se, invece, opterà per le due punte, sarà l’ex Palermo La Gumina a giocare dall’inizio accanto a Caputo, con Acquah, Capezzi e Krunic in mediana. Veseli e Rodriguez non ci saranno, ballottaggio tra Antonelli e Pasqual.

Saturday night con Toro-Fiorentina e vista sull’Europa

Grandi motivazioni in ToroFiorentina, posticipo serale del sabato di Serie A. Le due compagni, molto vicine in classifica (14 punti per i viola, 13 quelli ottenuti dai granata) cercano punti fondamentali per confermare la loro voglia di conquistare un posto in Europa. Grande equilibrio nel bilancio dei precedenti: quarantasette vittorie Toro che fanno da contraltare alle quarantacinque della Fiorentina.

Zaza insidia Belotti nel Toro. Mazzarri deve scegliere tra l’ex Valencia e il “Gallo” con il secondo che, comunque, appare favorito per partire dall’inizio. La spalla sarà Iago Falqué. In difesa, invece, linea a tre già disegnata davanti a Sirigu, con N’Koulou al centro, coperto ai lati da Izzo e Moretti. Rincon sarà il regista, e insieme a lui ci saranno Meité e uno tra Baselli e Soriano.

Squadra al completo per Pioli, pronto a schierare la miglior Fiorentina per fare bottino pieno all’Olimpico Grande Torino. La coppia centrale, in difesa, sarà composta da Pezzella e Vitor Hugo, a centrocampo spazio all’ex granata Benassi (85 presenze con la maglia del Toro dal 2014 al 2017) con Chiesa, Simeone e Pjaca alle spalle dell’unica punta (Belotti o Zaza).

Speak Your Mind

*