Anticipo: Milan-Lazio, le ultime. Reja ritrova Dias, Leonardo senza Van Bommel e Ambrosini

Si torna in campo, a sole 24 ore dall’ultima fatica stagionale. Stasera, a San Siro, Milan e Lazio aprono le danze in Serie A, nell’anticipo che apre il sipario sulla 23° giornata, turno infrasettimanale che si chiuderà giovedi sera con il posticipo del San Nicola, tra Bari e Inter.
Il Milan di Allegri, dominatore del campionato di Serie A con 47 punti, e trascinato al successo da mago Ibra anche a Catania, nell’ultima gara di campionato, si prepara ad ospitare la banda di Reja in una gara che promette grandi emozioni. IbraRobinho in grande forma e inamovibili, Pato e Cassano sono in ballottaggio per completare il tridente offensivo. Ma i problemi del tecnico livornese del Milan sono tutti nella zona nevralgica dove, alle già note assenze (Seedorf, Pirlo e Gattuso) si aggiungo quelle di Van Bommel, squalificato dopo il rosso rimediato a Catania, e di Ambrosini che, sempre al Massimino, ha rimediato un brutto infortunio muscolare. Al loro posto Flamini, recuperato all’ultimo, e il neoacquisto Emanuelson, mentre il playmaker sarà Thiago Silva, confermato nell’atipico ruolo di centrocampista centrale.
I biancocelesti, dal canto loro, terzi a -7 dai rossoneri ma galvanizzati dal successo ottenuto, nell’ultima giornata di Serie A, contro la Fiorentina grazie alla doppietta di Libor Kozak, gigante ceco classe 1989, recuperano Dias ed Hernanes e si presentano nel tempio milanese con il progetto di giocarsela senza timori reverenziali.
Il “profeta” torna dunque a guidare la Lazio, dopo aver staccato la spina per una settimana. Insieme ad Hernanes, un altro importante rientro, nello scacchiere biancoceleste, e sempre di marca “verdeoro”, è quello del centrale difensivo Dias che, scontato il turno di squalifica rimediato a Bologna, riprende in mano le redini della difesa capitolina. A centrocampo ballottaggio tra Matuzalem e Ledesma (con il primo favorito nel ruolo di playmaker), mentre Mauri potrebbe tirare il fiato e lasciare il posto a Gonzalez. In attacco, infine, confermatissimo Kozak, sarà Sculli ad affiancare il gigante ceco (Zarate deve infatti scontare l’ultima giornata di squalifica).

Comments

  1. Ultras Lazio says

    Dai ragazzi!!! Un passo indietro io mai lo farò!

Speak Your Mind

*