Anticipo: Milan-Lazio, le ultime. Reja ritrova Dias, Leonardo senza Van Bommel e Ambrosini

Si torna in campo, a sole 24 ore dall’ultima fatica stagionale. Stasera, a San Siro, Milan e Lazio aprono le danze in Serie A, nell’anticipo che apre il sipario sulla 23° giornata, turno infrasettimanale che si chiuderà giovedi sera con il posticipo del San Nicola, tra Bari e Inter.
Il Milan di Allegri, dominatore del campionato di Serie A con 47 punti, e trascinato al successo da mago Ibra anche a Catania, nell’ultima gara di campionato, si prepara ad ospitare la banda di Reja in una gara che promette grandi emozioni. IbraRobinho in grande forma e inamovibili, Pato e Cassano sono in ballottaggio per completare il tridente offensivo. Ma i problemi del tecnico livornese del Milan sono tutti nella zona nevralgica dove, alle già note assenze (Seedorf, Pirlo e Gattuso) si aggiungo quelle di Van Bommel, squalificato dopo il rosso rimediato a Catania, e di Ambrosini che, sempre al Massimino, ha rimediato un brutto infortunio muscolare. Al loro posto Flamini, recuperato all’ultimo, e il neoacquisto Emanuelson, mentre il playmaker sarà Thiago Silva, confermato nell’atipico ruolo di centrocampista centrale.
I biancocelesti, dal canto loro, terzi a -7 dai rossoneri ma galvanizzati dal successo ottenuto, nell’ultima giornata di Serie A, contro la Fiorentina grazie alla doppietta di Libor Kozak, gigante ceco classe 1989, recuperano Dias ed Hernanes e si presentano nel tempio milanese con il progetto di giocarsela senza timori reverenziali.
Il “profeta” torna dunque a guidare la Lazio, dopo aver staccato la spina per una settimana. Insieme ad Hernanes, un altro importante rientro, nello scacchiere biancoceleste, e sempre di marca “verdeoro”, è quello del centrale difensivo Dias che, scontato il turno di squalifica rimediato a Bologna, riprende in mano le redini della difesa capitolina. A centrocampo ballottaggio tra Matuzalem e Ledesma (con il primo favorito nel ruolo di playmaker), mentre Mauri potrebbe tirare il fiato e lasciare il posto a Gonzalez. In attacco, infine, confermatissimo Kozak, sarà Sculli ad affiancare il gigante ceco (Zarate deve infatti scontare l’ultima giornata di squalifica).

Comments

  1. Ultras Lazio says:

    Dai ragazzi!!! Un passo indietro io mai lo farò!

Speak Your Mind

*