A Wembley Inghilterra-Italia. Le ultime sulla sfida amichevole

Inghilterra-Italia a Wembley in amichevole

L’Italia si prepara a scendere in campo a Wembley contro l’Inghilterra

 

L’Italia di Di Biagio in campo alle 21, a Wembley, in una classica del calcio mondiale, contro l’Inghilterra di Southgate. Reduci dal ko con l’Argentina, gli azzurri sfidano, in questo secondo test amichevole, la Nazionale dei Tre Leoni: 26 i precedenti, a partire dal 1933, tra le due nazionali (con un bilancio di 11 vittorie per gli azzurri, 7 pareggi e 8 successi per i britannici.

1 a 1 nel 2015. A Pellè rispose Townsend

Stasera, nel tempio inglese di Wembley (dove nel 1997 gli azzurri vinsero di misura, con la rete di Zola, in un match di qualificazione ai Mondiali 1998, ndr), sarà ItaliaInghilterra. Le due nazionali tornano a sfidarsi dopo il recente precedente del 2015, sempre in amichevole.

In quell’occasione, allo Juventus Stadium, grazie ad un gran primo tempo gli azzurri passarono in vantaggio per primi. Al 29′ il gol dell’Italia, firmato Graziano Pellè, con un colpo di testa. Nella ripresa, però, dopo una clamorosa occasione capitata a Eder e respinta da Hart, gli inglesi reagirono, trovando con Townsend il pari, dopo alcune chance avute da Rooney ma prontamente sventate da Buffon.

Di Biagio medita cambi in difesa

Per cercare di ottenere un risultato di prestigio contro una nazionale, quella inglese, che non prende gol da 537 minuti (clean sheet negli ultimi 5 match e pari a reti bianche negli ultimi due match casalinghi, giocati contro Germania e Brasile, ndr) e che è reduce dall’1 a 0 all’Olanda, firmato Lingard, Di Biagio pensa ad alcuni cambi, rispetto alla sfida con l’Argentina.

Il modulo sarà ancora il 4-3-3, ma cambieranno alcuni degli interpreti. Innanzitutto ci sarà Donnarumma in porta, al posto di Gigi Buffon (sarà l’addio definitivo alla maglia azzurra?). Sempre in difesa i cambi principali, con i possibili inserimenti di Zappacosta e Darmian, al posto di Florenzi e De Sciglio.

In mediana il giallorosso Pellegrini potrebbe rimpiazzare Verratti, con Jorginho confermato nel ruolo di regista (ballottaggio tra Parolo e Cristante per il terzo posto). In avanti ballottaggio ImmobileBelotti, con Candreva pronto a sostituire Chiesa. Insigne, invece, dovrebbe partire ancora dall’inizio nel tridente offensivo.

Southgate e i suoi esperimenti

Saranno diversi, invece, gli esperimenti proposti, questa sera, dal Ct inglese, Gareth Southgate. Nel 4-2-3-1, modulo con il quale scenderà in campo l’Inghilterra, ci sarà sicuramente un posto da titolare per Jamie Vardy. Alle sue spalle agiranno Sterling e Lingard (sugli esterni) e Alli (in posizione più centrale, a ridosso del centravanti del Leicester). Ancora panchina per Wilshere.

In difesa, invece, il portiere titolare sarà quello dello Stoke City, Butland, in luogo dell’ex Toro, Hart, mentre i quattro difensori scelti da Southgate, per fronteggiare l’attacco italiano (a secco da tre turni, ndr) saranno, probabilmente,  Maguire e Stones (coppia centrale), con Walker a destra e Rose a sinistra. In posizione mediana, invece, spazio a Dier e Henderson.

Inghilterra-Italia, le probabili formazioni

Inghilterra (3-4-3): Butland; Walker, Stones, Mawson; Trippier, Dier, Henderson, Young; Sterling, Vardy, Alli.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Rugani, Darmian; Pellegrini, Jorginho, Cristante; Candreva, Belotti (Immobile), Insigne.

Speak Your Mind

*