A Manchester amichevole Italia-Argentina. Le ultime sulle formazioni

Amichevole: Italia-Argentina a Manchester

Prima con la Nazionale maggiore per Gigi Di Biagio

Amichevole di lusso per l’Italia di Gigi Di Biagio, in campo a Manchester questa sera contro l’Argentina. Gli azzurri, dopo aver mancato la qualificazione a Russia 2018, sfidano Messi e compagni, candidati principali alla vittoria del Mondiale.

Il traghettatore Di Biagio e le sue scelte

La Nazionale? Una grande opportunità, ma la priorità è rilanciare l’Italia“. Con queste parole è iniziata l’avventura per Gigi di Biagio, nei ranghi azzurri dal 2011 e promosso dall’Under 21 (affidata ad Evani, ndr) alla Nazionale maggiore, come Ct ad interim, traghettatore di un gruppo chiamato a risorgere dopo la batosta di San Siro, del 13 Novembre scorso e la clamorosa mancata qualificazione a Russia 2018, a favore della Svezia.

Si parte dalla prima sfida di lusso, quella contro la corazzata di Sampaoli, l’Argentina di Leo Messi che gli azzurri non battono, in gara ufficiale, dal Giugno 1987 (3 a 1 con firme di De Napoli, aut. di Garrè e Vialli). Nel conto totale dei precedenti, però, 6 vittorie dell’Italia, 3 quelle dell’Albiceleste, 5 i pareggi.

Per portare aria nuova in casa degli azzurri e naturalmente per giocarsi le proprie chance di essere confermato alla fine di questa fase (stasera contro l’Argentina e Martedì a Wembley contro l’Inghilterra), Di Biagio punta su diverse conferme e qualche novità (prima chiamata per Chiesa e Cutrone, ndr) in un 4-3-3 che vedrà ancora tra i pali Gigi Buffon, per dare esperienza e sicurezza ad una difesa composta da una coppia centrale BonucciRugani e dagli esterni Florenzi e Spinazzola, anche se Darmian scalpita per un posto da titolare.

In mediana, le chiavi di regista verranno affidate all’azzurro Jorginho, con Verratti mezzala insieme al biancoceleste Parolo. In attacco il bomber principe della Serie A, Ciro Immobile, con Candreva e Insigne, quest’ultimo disponibile nonostante la febbre dei giorni scorsi.

Sampaoli esalta Higuain e “boccia” Icardi Dybala

Dopo una qualificazione arrivata al termine di un percorso tribolato l’Argentina si prepara ad un Mondiale da protagonista. Tanti ancora i dubbi per il Ct, Jorge Sampaoli, e le due amichevoli in programma, a partire da quella di stasera con l’Italia, serviranno per decidere definitivamente la rosa che si giocherà le proprie chance di vittoria in Russia.

Dalle considerazioni del Ct dell’Albiceleste sono davvero poche le speranze di vedere, al Mondiale, Icardi e Dybala esclusi dal ct argentino: “Mauro doveva dare delle indicazioni precise sul suo modo di stare all’interno del club e le risposte mi sembrano confortanti. Lo stiamo seguendo e non lo scarto in vista del mondiale. Dybala è un giocatore dal quale ci aspettavamo molto. Non so se è la sua anarchia che lo fa segnare molto nella Juventus o se c’è qualcosa che non ha funzionato nella sua integrazione al nostro gioco e al gruppo

Chi, invece, ci sarà, è sicuramente Gonzalo Higuain, in grande forma nel club bianconero e sicuro protagonista con la nazionale argentina, insieme a Leo Messi, con il quale andrà a formare una coppia devastante: “Se Gonzalo sta come sta adesso, e lo vedo molto forte mentalmente, c’è la possibilità che al Mondiale il potenziale d’attacco dell’Argentina sia tra i migliori del mondo. Ad un attaccante come lui è difficile rinunciare. Messi? E’ in un momento di grande responsabilità. Tutto è finalizzato a sfruttarlo al meglio. Sono sicuro che il prossimo sarà il suo Mondiale”

Spazio, dunque, al “Pipita” come terminale offensivo, con Messi e Di Maria a svariare alle sue spalle. In campo anche il giallorosso Fazio, che comanderà la difesa in coppia con Otamendi. In mezzo al campo il biancoceleste Biglia, insieme ad un altro (ex) giallorosso, Paredes.

Speak Your Mind

*