Zeman a Foggia: Capitolo secondo

In fondo da quelle parti se lo aspettavano dall’ultima partita che Zdenek aveva allenato i rossoneri pugliesi: Foggia – Napoli 0-1, stagione 1993-1994. Al “Pino Zaccaria” ci hanno sempre creduto: un giorno Zeman sarebbe ritornato a sedersi sulla panchina foggiana. Si, Ulisse tornò ad Itaca, Lippi alla juve, e perché Zdenek non potrà tornare un giorno a guidare il Foggia? E’ tornato appena è ritornato il presidente Casillo. Alla presentazione in un teatro cittadino lo sfondo, dietro ai microfoni, lo occupava un grosso cartellone che recitava: “I sogni diventano realtà”.
Speravano e fantasticavano i tifosi mentre l’allenatore boemo diventava ricco e famoso nella capitale con Lazio prima e Roma poi. Il 4-3-3 a trazione anteriore con la difesa un po’ ballerina lo ha inventato lui, gente come Rambaudi, Baiano e Signori è diventata qualcuno grazie alla fiducia che Zeman diede subito loro.
I rossoneri pugliesi nei primi anni novanta davano uno spettacolo che spesso li portava a paragonarli con i ben più alati rossoneri milanesi. Zemanlandia nasceva da un amore sconfinato per il calcio e da un’interpretazione intensa e senza timori del gioco più bello del mondo. Zveden da quando lasciò Foggia e il Foggia è come se si fosse improvvisamente indebolito. S,i certo, le squadre che ha poi allenato, tra le quali ci sono anche Napoli e Lecce, hanno provato ad essere sue figlie ma l’acqua fresca di quel sacro foggia non è più sgorgata. Sgorgarono invece da parte sua numerose accuse al calcio che non entrava più sui campi da gioco ma “nelle farmacie”, fautore insigne di una drastica critica al sistema.
A giugno sembrava lo cercasse Moratti per progettare il dopo Mourinho, ora ritorna a sedersi sulla panchina del suo Foggia da dove, forse, non se ne era mai andato. Oggi i rossoneri di Puglia sono però nella vecchia serie C1, nell’attuale prima divisione. Squadre piccole ma grandemente organizzate come Novara e Varese, lo scorso anno anch’esse in prima divisione, si godono oggi un posto in B. Non crediamo che il boemo torni a Foggia per restare in prima divisione. Zeman ridacci il Foggia show!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*