(video) Mondiali 2010: Spagna-Honduras 2-0. El Guaje Villa firma il riscatto delle Furie Rosse

Riscatto doveva essere e riscatto è stato. La Spagna liquida facilmente la pratica Honduras e si rilancia, nel Girone H, conquistando il primo successo nella edizione africana dei Mondiali.
Torna a sorridere Del Bosque, grazie ad uno stratosferico Villa, grande protagonista di una nazionale che, con il passare dei minuti, si è ritrovata, dopo la deludente prova all’esordio con la Svizzera, ed è tornata a macinare il gioco che tutto il mondo riconosce a questo fantastico gruppo, riccco di talento e di fuoriclasse e guidato da un regista di livello eccezionale, il blaugrana Xavi. Il primo obiettivo è stato raggiunto, ora serve un’altra prova importante contro il Cile, che nel pomeriggio ha battuto la Svizzera, e si è assicurata ila vetta del raggruppamento con sei punti.
con Ma andiamo con ordine. Come da pronostici la partenza del match è tutta della formazione di Del Bosque che stringe d’assedio l’Honduras di Rueda. Dapprima se la prende con l’arbitro giapponese Nishimura per un fallo di mani in area, non ravvisato però dal fischietto nipponico, poi va vicinissima al gol con il fuoriclasse del Barcellona, David Villa.
AL 6′ l’attaccante conclude verso la porta difesa da Valladares, dalla lunga distanza. Anche se in caduta, il centravanti iberico fa partire un gran tiro, con la palla che va a sbattere sulla traversa.
Scatenato “El Guaje“, che parte dalla sinistra e rientra sul destro, facendo ammattire Mendoza, sicuramente non abile a marcare il bravissimo puntero. Proprio lui, al 17′, porta in vantaggio la Spagna.
Doppio dribbling e conclusione, nel cuore dell’area. Parabola micidiale per il portiere dell’Honduras, Valladares, proteso vanamente in tuffo (la sfiora soltanto).
Villa incontenibile, Torres invece estremamente in preciso. In due occasioni, nel finale di frazione, il “Nino” di Liverpool fallisce occasioni abbastanza semplici per un cannoniere come lui. Di testa, a pochi passi da Valladares e con il destro, dopo aver eluso l’intervento di un difensore, non inquadra lo specchio, dimostrando di essere ancora lontano dalla miglior condizione.
E l’Honduras? Qualche ripartenza veloce con Martinez, qualche iniziativa del genoano Suazo, ma poco consistente la nazionale del colombiano Rueda, e destinata a preparare i bagagli per il ritorno a casa, anche se la matematica non li condannerebbe ancora in caso di effettiva vittoria della Spagna.
Nella ripresa, pronti via e i Campioni d’Europa raddoppiano, chiudendo di fatto il match. Al 6′, ancora protagonista Villa, man of the match, il quale sfodera un gran tiro, di destro, dal limite dell’area. La sfera tocca Chavez e batte Valladares per il due a zero a favore delle Furie Rosse.
L’Honduras si allunga, nel tentativo di recuperare il risultato, ma si espone per forza di cose al contropiede micidiale della Spagna, devastante quando accelera.
Al 15′, Jesus Navas, terzino del Siviglia, accelera, entra in area, dove subisce un fallo abbastanza evidente da Chavez. E’ calcio di rigore per tutti, anche per Nishimura che non esita a fischiare la massima punizione. Dal dischetto, però, David Villa manca una sontuosa tripletta, poichè riesce a spiazzare Valladares ma allarga troppo il destro e spedisce clamorosamente fuori.
Anche Fabregas, subentrato durante la ripresa, potrebbe togliersi la soddisfazione della gioia personale ma, dopo aver saltato anche Valladares e aver concluso a porta ormai sguarnita, subisce lo splendido recupero dei centrali honduregni che salvano la porta dalla capitolazione.
Dominio spagna, Honduras invece molle e a corto d’idee. Rueda non è riuscito a regalare quella scossa al gruppo, dopo la sconfitta rimediata contro il Cile nella prima esibizione ma, indubbiamente, era una mission impossible contro le Furie Rosse. Il terzo turno stabilirà i verdetti finali nel Girone H, ma la Spagna ha dimostrato stasera di essere sulla via della più completa guarigione.

SPAGNA-HONDURAS 2-0
SPAGNA (4-3-1-2):
Casillas; Sergio Ramos (31’st Arbeloa), Piquè, Puyol, Capdevila; Xabi Alonso, Busquets, Jesus Navas; Xavi (20’st Fabregas); Torres (24’st Mata), Villa. A disp.: Valdes, Reina, Raul Albiol, Marchena, Javi Martinez, Iniesta, Silva, Pedro, Llorente. All. Del Bosque.
HONDURAS (4-4-2): Valladares, Mendoza, Chavez Guity, Maynor Figueroa, Izaguirre; Turcios (18’st Nunez) , W.R.S. Palacios, Espinoza (1’st Welcome), Guevara; Martinez Ramos, Suazo. A disp.: Canales, Escober, J.E.C. Palacios, Bernardez, Garcia, Sabillon, Thomas, Alvarez, J.N.S. Palacios, Pavon. All. Rueda.
ARBITRO: Nishimura (Giappone).
MARCATORI: 17’pt, 6’st Villa (S).
NOTE: 15’st Villa (S) calcia fuori un rigore.


    (1-0. Villa)


    (2-0. Villa)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

10total visits,2visits today

Speak Your Mind

*