(video) Mondiali 2010: Slovenia-Inghilterra 0-1. Defoe salva l’Inghilterra, Donovan manda all’inferno i ragazzi di Kek

Il calcio sa essere veramente crudele. Chiedere alla Slovenia per credere. La nazionale di Kek era qualificata matematicamente a punteggio pieno a dieci minuti dalla fine del match con gli Usa, il pareggio di Bradley però aveva rimesso tutto in discussione, costringendo inoltre gli sloveni ad affrontare nell’ultimo turno un Inghilterra incredibilmente bisognosa di una vittoria dopo i due primi pessimi match disputati.
E gli sloveni ci hanno messo il cuore nell’ultima di gara ma il maggior tasso tecnico e d’esperienza dell’undici inglese è venuto fuori, costringendo gli sloveni alla resa. Ma a far ancora più male ad Handanovic e compagni, non è tanto stato il gol di Defoe, ma quello di Donovan al 91’ di Usa – Algeria che ha portato gli americani in paradiso, spingendo nella disperazione la Slovenia. Il bello del calcio.
Insomma c’è la fatta l’Inghilterra di Capello, ma non senza soffrire, specialmente negli ultimi emozionanti minuti. Anche la partenza dei bianchi (per l’occasione in maglia rossa) d’Albione però non era delle migliori. Meglio la Slovenia infatti, più sciolta ed anche più pericolosa, inglesi al contrario attanagliati dalla tensione.
Ci prova subito Birsa col suo mortifero sinistro, blocca James (diventato a 40 anni salvatore della patria, dopo essere stato a lungo dipinto come incapace…ciò la dice lunga sulle qualità dei portieri d’oltremanica).
Prova a rispondere Lampard che non arriva sul bel suggerimento di Rooney. Subito dopo però è Terry a salvare tutto con una scivolata perfetta a chiudere su Ljubijankic perso da Upson. Sull’angolo seguente, botta al volo di Koren, ancora attento James.
L’Inghilterra prova a scuotersi, ma la Slovenia si difende bene e Rooney è testardo come un mulo quando invece di servire Milner solo in area, prova la battuta a rete nonostante fosse circondato da avversari. Sull’angolo che ne scaturisce, inserimento di Terry che però riesce solamente a sfiorare il pallone. Al 23’ comunque, arriva il gol che manda in delirio il Mandela Bay di Port Elizabeth (città che tra l’altro porta il nome di una regina inglese, residui di epoche, coloniali, che furono..) gremito di inglesi;
Milner disegna un cross perfetto da destra, a centro area sbuca Defoe che, bruciando sul tempo Suler, devia di esterno…stinco alle spalle di Handanovic, ripagando così la fiducia di Capello che lo aveva promosso titolare.
La rete ha l’effetto di una scarica di adrenalina per la “Three Lions” che nei dieci minuti successivi sfiora più volte il raddoppio; al 25’ azione in fotocopia, cross di Milner per Defoe, stavolta Handanovic in uscita sbroglia con Lampard che di testa non riesce a ribadire in porta. Poco dopo contropiede inglese, Gerrard per Defoe che batte con potenza a rete, splendida risposta di Handanovic, ottimo anche sul successivo tentativo dal limite di Gerrard. L’Inghilterra sembra finalmente giocare in scioltezza, ma nel quarto d’ora finale della prima frazione non riesce più a rendersi nuovamente pericolosa.
Nella ripresa però i britannici ripartono alla grande, cercando di chiudere subito i conti. Al 1’ Defoe si divora il 2-0 a due passi dalla porta spedendo a lato, poco dopo è Terry con un imperioso stacco aereo ad impegnare Handanovic in corner.
Ma è Rooney ad avere l’occasione migliore quando, pescato da Lampard, tutto solo a centro area schiaccia troppo il diagonale, la palla si stampa sul palo. Un errore non da Rooney, fantastico comunque il colpo di reni del portierone dell’Udinese a deviare. Scampato il pericolo, la Slovenia prova a riorganizzarsi ma riesce a rendersi pericolosa solamente con le solite velenose traiettorie di Birsa.
Al 20’ però è provvidenziale Terry a salvare su Novakovic, altrettanto Johnson sulla successiva battuta ravvicinata di Dedic, prima della conclusione sballata di Birsa, non lontana comunque dal palo. Grosso rischio per l’Inghilterra che prende un po’ di paura e allenta la pressione offensiva, provando a gestire il preziosissimo vantaggio.
Capello manda in campo Joe Cole ed Heskey, ma di pericoli per Handanovic non ce ne sono più. Minuti finali palpitanti e tesi, con Upson a salvare provvidenzialmente su Dedic pronto alla battuta a colpo sicuro praticamente al 90’. Arriva il fischio finale di Stark, è fatta per gli inglesi, potrebbero festeggiare anche gli sloveni, ma arriva invece la doccia gelata, il gol di Donovan in pieno recupero (che tra l’altro costringe gli inglesi al secondo posto). Finisce qui il mondiale della Slovenia, uscita a testa altissima dalla competizione, l’Inghilterra invece va avanti soffrendo non poco, ma l’obiettivo è raggiunto. D’ora in poi si può solo migliorare.

SLOVENIA – INGHILTERRA 0-1
SLOVENIA (4-4-2): S.Handanovic 7.5; Brecko 6.5, Suler 5.5, Cesar 6, Jokic 5.5; Birsa 6.5, Radosavljevic 6, Koren 6, Kirm 5.5 (34’st Matavz sv); Novakovic 6, Ljubijankic 5.5 (1’st Dedic 6). CT.: Kek 6.5.
INGHILTERRA (4-4-2): James 6.5; Johnson 6.5, Terry 7.5, Upson 6.5, A.Cole 6; Milner 7, Lampard 6, Barry 6, Gerrard 6.5; Rooney 5.5 (25’st J.Cole 6), Defoe 6.5 (40’st Heskey sv). CT.: Capello 6.5.
ARBITRO: Stark (Ger) 6.5.
MARCATORE: 23’pt Defoe (I).


    (Defoe)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

16total visits,2visits today

Speak Your Mind

*