(video) Mondiali 2010: Brasile-Costa d’Avorio 3-1. Fabuloso Fabiano, Kakà inventa poi si fa espellere

3. I gol rifilati alla Costa d’Avorio. Ma soprattutto I punti conquistati. Che aggiunti a quelli ottenuti nella gara d’esordio, contro la Corea del Nord, diventano  sei e il Brasile di Dunga, oltre a rafforzare la vetta, è virtualmente alla fase ad eliminazione diretta. Luis Fabiano si riscatta dopo la prova opaca di qualche giorno fa e sigla una doppietta (viziata, nell’occasione del secondo goal, da un evidente fallo di mano non ravvisato dall’arbitro francese Lannoy), al 25′ e al 50′, Elano timbra il cartellino (per la seconda volta nel Mondiale) mettendo a segno il terzo goal brasiliano al 62′.
A salvare l’onore, in casa della compagine africana, è il fuoriclasse del Chelsea, Didier Drogba, che segna il punto del 3 a 1 finale (al 79′), rete che non evita però la sconfitta all’undici di Eriksson ma comunque mostra la pericolosità e la bravura di questo attaccante capace di fare reparto da solo anche se questa sera aveva due spalle. Troppo spregiudicato il team ivoriano, che si presenta in campo contro il Brasile con un 4-3-3, e un attacco formato da Drogba, Dindane e Kalou.
Protagonista importante nel 4-2-3-1 di Dunga, oltre al centravanti del Siviglia, anche e soprattutto l’ex rossonero, ora al Real Madrid, Kakà che mette lo zampino in due dei tre goals della corazzata verdeoro, ma soprattutto evidenza grandi progressi sul piano fisico. Peccato per il nervosismo finale e un rosso certamente evitabile (colpetto a Keita che stramazza al suolo come se gli avessero sparato). Insomma, i problemi che lo avevano assillato per tanto tempo sembrano essere solo un ricordo e Dunga può finalmente sorridere.
Uno spettacolo, veramente, questo Brasile che, però, evidenzia ancora qualche crepa in difesa, come nell’occasione del goal della Costa d’Avorio, e negli ultimi minuti nei quali la formazione africana crea qualche apprensione ai sudamericani in dieci per il rosso a Kakà. Rilassatezza e qualche pausa che, contro qualche squadra più competitiva, possono costare caro al dream team carioca. Ma per ora Dunga si gode i suoi fenomenti e il Brasile va!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

47total visits,1visits today

Comments

  1. Da quando c'e' il digitale terrestre non si vede piu' nulla! Clamoroso nella zona di Torino il segnale salta tra il primo e il secondo tempo

  2. saltato il ripetitore dell'Eremo, sulla collina torinese e risultato mancanza di segnale durante la partita dell’Italia:immagino che i cittadini ora paghino meno volentieri il canone!!

  3. Che vergogna a Torino!!! Stop al canone

Speak Your Mind

*