Venezuela in vetta. Il Maestrico Gonzalez boccia l’Ecuador

Partire con gli sfavori del pronostico e ritrovarsi, di colpo, in testa ad un Girone che raggruppa nientedimeno che sua maestà il Brasile, oltre che all’ostico e quotato Paraguay. E’ quello che sta accadendo al Venezuela di Farias, il quale si permette il lusso di bloccare la Selecao all’esordio, e poi manda ko, di misura, i rivali dell’Ecuador (goal di Gonzalez) nella seconda fatica della Coppa America e portarsi in vetta al Gruppo B.
Clamoroso primato per la “vintotinto“, ma sostanzialmente meritato, alla luce della buona prestazione con la nazionale verdeoro nel match inaugurale, che ha portato un preziosissimo punto nelle tasche del team di Farias, e quella con l’Ecuador, fatta di tanta grinta e volontà di vincere (premiata), che ha regalato la posta piena.
Allo Stadio “Martearena” della città di Salta, la vittoria arriva al 27′ della ripresa e porta la firma di Cesar ‘Maestrico(soprannome ricevuto da giovanissimo per la sua capacità d’insegnare calcio) Gonzalez, centrocampista classe 1982 del Gimnasia la Plata, il quale indovina il jolly dai 30 metri con una conclusione splendida e imparabile per il portiere avversario, quell’Elizaga protagonista assoluto contro il Paraguay nella prima gara di questo torneo.
L’Ecuador, orfano di Valencia, fuoriclasse del Manchester United, prova a regire allo svantaggio, ma ogni sforzo risultato vano. Occasione importante poco dopo la mezz’ora di gioco: al 31′ Felipe Caicedo si rende protagonista di un’ottima iniziativa personale ma, solo davanti al portiere, si fa ipnotizzare e spreca clamorosamente, condannando i suoi alla sconfitta.
In classifica, Venezuela primo a 4 punti, e in attesa dell’ultima sfida col Paraguay (2), mentre il Brasile, fermato sul 2 a 2 dall’Albirroja, deve assolutamente vincere contro l’Ecuador, fermo ad un punto. 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

23total visits,1visits today

Speak Your Mind

*