Venerdì parte il Campionato Europeo. Francia-Romania la gara inaugurale

Euro 2016, si parte con Francia-RomaniaPoche ore e prenderà il via l’attesissimo Euro 2016, 15^ edizione (innovativa per la presenza di 6 gironi invece di 4, l’introduzione degli ottavi ai quali parteciperanno le due migliori di ogni raggruppamento e le quattro migliori terze, ndr) del Torneo FIFA per squadre nazionali. Sarà la Francia di Deschamps, in campo Venerdì alle 21 contro la Romania (Sabato alle 15 AlbaniaSvizzera a completamento della 1^ giornata del Girone A), ad aprire le ostilità in questa Fase Finale che la vede quale nazione ospitante e che durerà dal 10 Giugno al 10 Luglio quando allo Stade de France si disputerà la finalissima.
Didier Deschamps e i galletti partono tra le favorite (per qualla vittoria che manca dal 2000), per tanti e ovvi motivi. In primis perchè vivranno l’avventura da padroni di casa, con l’affetto e il tifo del popolo francese, ma poi anche (e soprattutto) per la presenza tra le proprie file di giocatori di grande livello: da campioni affermati quali il colchonero Antoine Griezmann, il gunner Giroud e lo zebrato Paul Pogba, a giovani dalle enormi potenzialità tecniche, tra i quali Coman (ex Juve, ora al Bayern) e Martial (protagonista con i Red Devils di Manchester).
La prima “fatica” per i francesi è rappresentata dalla Romania, giunta alla sua quinta partecipazione al Campionato Europeo dopo essersi qualificata nel 1984, nel 1996, 2000 e nel 2008. Sarà una sfida dall’esito scontato? Transalpini sicuramente favoriti ma attenzione ai rumeni (guidati dal veterano Iordanescu, al suo terzo mandato sulla panchina della nazionale romena, ed ex pilastro, da giocatore, della Steaua), che mostreranno una delle difese più arcigne dell’intero cammino di qualificazione (2 reti subite soltanto dal viola Tatarusanu e compagni, ndr), concluso al secondo posto nel Girone F dietro la sorprendente Irlanda del Nord.
Sarà naturalmente la Francia di Deschamps a fare la gara, con un 4-3-3 che vedrà in avanti, probabilmente, Griezmann-Giroud-Payet, mentre Iordanescu è pronto a giocarsi la partita con un 4-2-3-1 molto attento difensivamente ma pronto a sfruttare ogni spazio lasciato dalla retroguardia francese, cercando quello “sgambetto” che sprona a fare il mitico Hagi (“Effetto sorpresa, Romania batti la Francia“, queste le sue parole). Arbitro del match l’ungherese Kassai (Nel 2011 il fischietto magiaro ha diretto la finale Champions tra Barcellona e Manchester United a Wembley).

LE PROBABILI FORMAZIONI:
Francia (4-3-3): Lloris; Sagna, Rami, Koscielny, Evra; Pogba, Kante, Matuidi; Griezmann, Payet, Giroud. All. Deschamps
Romania (4-2-3-1): Tatarusanu; Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat; Pintilii, Hoban; Torje, Stanciu, Stancu; Andone. All. Iordanescu

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*