Ufficiale, Henry ai Red Bulls. Felice il francese: “E’ un sogno che si realizza”

Dalla Spagna a New York. Il quasi 33enne attaccante francese Thierry Henry, dopo aver vissuto, da panchinaro, il disastroso e brevissimo Mondiale sudafricano della nazionale di Domenech (arrivata alla fase finale proprio con una “truffa” all’Eire firmata dall’attaccante blaugrana), e anni di grandi soddisfazioni con il Barcellona (dove è arrivato nel 2007 dall’Arsenal), vola negli Usa, dai Red Bulls, per vivere una nuova avventura, nella Grande Mela.
Significativa la soddisfazione di Dietmar Beiersdorfer, presidente e proprietario della formazione statunitense: “Siamo emozionati che Thierry ha deciso di venire a New York per aiutare i Red Bulls a competere per il titolo quest’anno e per i futuri a venire. Il suo curriculum internazionale non è secondo a nessuno e il francese è un sicuro vincente“.
Ma non è da meno la felicità dell’esperto bomber transalpino, capocannoniere della nazionale francese (dove ha segnato 51 goal in 124 selezioni) con la quale è stato campione del mondo nel 1998: “Questo obiettivo è un nuovo capitloo della mia carriera e della mia vita. È un onore giocare per i New York Red Bulls. Sono perfettamente a conoscenza della storia del club e il mio unico obiettivo durante la mia avventura qui è aiutare la squadra a vincere il suo primo titolo. Conosco la passione per il calcio locale e internazionale e sono fiducioso che i miei compagni e me riusciremo a raggiungerli“.
L’annuncio è stato confermato sul sito ufficiale dei Red Bulls che, nella giornata di domani, presenteranno il campione francese, con la sua maglia, la numero 14. Il debutto di Henry, con i nuovi compagni, avverà invece il 22 luglio in un’amichevole con gli ex cugini del Tottemham alla Red Bull Arena.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*