Udinese-Roma, le ultime. Luis Enrique: “90 minuti all’attacco”, Guidolin “avversario indigesto”

Luis Enrique sfida Guidolin nell'anticipo di Serie ALo “spezzatino” della Serie A, giunta alla 13/a giornata, viene servito in tavolo a partire da questa sera, quando alle 20 e 45, in diretta dallo StadioFriuliUdinese e Roma incroceranno le spade in un delicato anticipo (chiesto dai bianconeri, impegnati la settimana prossima in Europa League  a casa del Rennes) di campionato.
I ragazzi di Guidolin (che ha definito la Romasua bestia nera“), attualmente secondi in classifica a 21 punti, insieme ai rossoneri del Milan, sono reduci però dalla brutta sconfitta di Parma, vittorioso per 2 a 0 con le reti di Biabany e Giovinco. Giallorossi che, invece, hanno domato il Lecce per 2 a 1 (reti di Pjanic e Gago per i capitolini, Bertolacci per i salentini), conquistando il quinto posto solitario, in classifica, a quota 17.
Sfida, dunque, che si preannuncia scoppiettante, e che, per quanto riguarda le gare disputate in terra friulana, è giunta ad un totale di 37 (13 vittorie Udinese, 14 vittorie Roma, 10 pareggi), mentre in campionato sono 74 i precedenti tra le due formazioni, con la Roma sempre in vantaggio sull’Udinese (34 successi contro i 18 dei bianconeri, 22 i pareggi).
Assenze importanti, in attacco, per la squadra di Luis Enrique, che deve fare a meno del capitano, Francesco Totti (che era rientrato appena domenica scorsa, giocando 20 minuti nel posticipo dell’Olimpico col Lecce) e dell’ex Milan, Marco Borriello. Entrambi sono acciaccati, a causa di piccoli infortuni rimediati in allenamento, e sono rimasti a Roma. Udinese, invece, al gran completo, fatta eccezione per Barreto, comunque in recupero dall’infortunio.
Passando, ora, a vedere nel dettaglio quali potrebbero essere gli schieramenti, Guidolin sembra intenzionato a mandare in campo la formazione tipo con Handanovic in porta, linea a 3 composta da Benatia, Danilo e Domizzi, mediana corposa, a 5, con Basta ed Armero sulle corsie e Isla, Pinzi ed Asamoah in mezzo al campo, in attacco Floro Flores a far da spalla a bomber Di Natale. Difficile, invece, ipotizzare l’undici giallorosso, considerato che Luis Enrique ha già varato 13 schieramenti diversi. Il dubbio principale è legato al terzino destro dove, a causa dell’assenza di Rosi, sono in ballo Cassetti e Perrotta, mentre a sinistra Taddei dovrebbe spuntarla sul “CoteJosè Angel. Per il resto si dovrebbe rivedere la squadra che ha battuto il Lecce, con la conferma quindi del trio d’attacco Lamela, Bojan Osvaldo. In alternativa Pjanic potrebbe essere utilizzato nel tridente offensivo, conuno tra Lamela e Bojan inizialmente in panchina, e a centrocampo sarebbe la volta di Greco o Simplicio.

Le probabili formazioni:
UDINESE (3-5-1-1): Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Isla, Pinzi, Asamoah, Armero; Floro Flores; Di Natale A disp.: Padelli, Ferronetti, Badu, Doubai, Pasquale, Fabbrini, Torje. All.: Guidolin.
ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg; Taddei, Kjaer, Heinze, Perrotta; Pjanic (Greco), De Rossi, Gago; Lamela; Bojan (Pjanic), Osvaldo A disp.: Curci, Juan, Cassetti, Josè Angel, Greco (Bojan), Simplicio, Caprari. All.: Luis Enrique.

Speak Your Mind

*