Udinese all’Emirates. Contro l’Arsenal per cercare l’impresa

Battere una delle grandi d’Inghilterra per poter accedere tra le migliori d’Europa che andranno a giocarsi il prestigioso traguardo. Questo l’obiettivo, ma anche il difficile compito, che attende l’Udinese di Guidolin, a partire da questa sera, da questa notte magica all’Emirates di Londra, contro l’Arsenal di Wenger, nell’andata del preliminare di Champions League.
Per poter accedere al tabellone principale della massima competizione continentale, la compagine friulana, guidata da Di Natale, ma orfana del “gemello del goal”, Alexis Sanchez (e anche di Domizzi e Floro Flores), volato a Barcellona, sarà chiamata al colpaccio in terra inglese, nella tana di una delle squadre più gloriose della Premier League e che partecipa ai gironi di Champions addirittura dal 1998.
Se ci aggiungiamo che, nei precedenti incontri di preliminari, non solo i “Gunners” hanno trovato sempre la qualificazione, ma hanno vinto tutte le partite fin’ora disputate, la mission bianconera risulta davvero complicata, anche se i britannici saranno privi dei vari Van Persie, Fabregas, passato al Barcellona e Nasri, in partenza per il Manchester City di Mancini.
Se il pronostico è tutto dalla parte dei ragazzi di Wenger, sarà però il campo come sempre ad emanare il suo verdetto. E sul terreno dell’Arsenal, l’undici di Guidolin proverà a rimediare quel risultato che consentirebbe di crederci ancora una volta rientrati alla base e di giocarsi tutto nel match del Friuli.
Le speranze sono tutte risposte nella vena realizzativa di Totò Di Natale inserito però in uno scacchiere più coperto del solito (4-1-4-1), ma sempre pronto a scatenarsi nei micidiali contropiedi mostrati in campionato, una volta spezzato il gioco collaudato della compagine inglese. Non ci sono più pezzi da novanta come Zapata, Inler e Sanchez ma la voglia di stupire è rimasta intatta e quindi siamo sicuri che sarà come al solito grande Udinese.
Ecco le probabili formazioni di ArsenalUdinese, valevole per i playoff di Champions League:

ARSENAL (4-2-3-1): Szczesny; Sagna, Koscielny, Vermaelen, Gibbs; Song, Wilshere; Walcott, Rosicky, Gervinho; Chamakh. A disp.: Fabianski, Jenkinson, Ramsey, Djorou, Arshavin, Bendtner, Chamberlain. Allenatore: Arsene Wenger.
UDINESE (4-1-4-1): Handanovic; Basta, Benatia, Danilo, Neuton; Doubai; Isla, Pinzi, Asamoah, Armero; Di Natale. A disp.: Belardi, Ekstrand, Pasquale, Badu, Abdi, Fabbrini, Denis. Allenatore: Francesco Guidolin.
ARBITRO: Blom (OLA)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*