Tutto secondo copione, Juventus e Psg ai quarti. Celtic e Valencia fuori dalla Champions

quagliarella-matri-championsMatri-Quagliarella e la Juventus di Antonio Conte ribadisce, a Torino, la propria superiorità sul Celtic (18° risultato utile in Europa e 490′ senza subire reti), già strapazzato nella gara di andata per 3 a 0. Juventus ai quarti di Champions, con 5 reti fatte e 0 subite, vola al turno successivo anche il Psg di Ancelotti, nonostante il piccolo brivido del momentaneo 1 a 0 del Valencia, al quale ha risposto prontamente il funambolico argentino Lavezzi.
Nonostante il rassicurante vantaggio acquisito al Celtic Park la Juventus non concede sconti alla formazione di Lennon neanche in casa e con i suoi attaccanti, Matri e Quagliarella, spedisce ko definitivamente la compagine scozzesce. Prima vera occasione e gol bianconero: al 24′ palla recuperata da Barzagli che vede Quagliarella in area, conclusione del bomber partenopeo, respinta da Forster, e tap-in vincente del lodigiano Matri.
Il Celtic non si abbatte, come non lo ha fatto neanche nella disastrosa gara di andata, e continua ad attaccare, sfiorando anche il pari con il generoso Hooper, ma è la Juventus a chiudere la pratica (se mai si fosse aperta veramente, ndr). Al 65′ taglio delizioso di Pirlo per l’inserimento di Vidal che, invece di concludere, serve la palla del raddoppio a Quagliarella il quale deve solamente appoggiare la sfera a porta vuota. 2 a 0, scozzesi rispediti a casa e bianconeri nei quarti di Champions League col minimo sforzo.
Nell’altra sfida, invece, un Psg orfano dello squalificato Ibrahimovic e autore di una gara non esaltante, passa ai quarti grazie al pari finale e, soprattutto, alla vittoria conquistata, nel match di andata, al Mestalla di Valencia.
I “pipistrelli“, che hanno sicuramente gettato via la qualificazione nei 90 minuti casalinghi, tentano l’impresa al Parco dei Principi e per poco non vi riescono. Ad inizio ripresa, infatti, una sassata di Jonas trova impreparato Sirigu e regala il vantaggio agli spagnoli. La compagine di Emery insiste e sfiora anche il raddoppio, ma a rimettere le cose apposto ci pensa l’argentino ex Napoli, Lavezzi, il quale sigla il punto dell’1 a 1 che chiude la contesa e il discorso qualificazione. Avanti Ancelotti e Conte, l’Italia si fa valere.

6 Marzo 2013
JUVENTUS – CELTIC 2-0 (Aggregato 5-0 – Andata 0-3)
(24′ Matri (J), 65′ Quagliarella (J))
Video Gol e Highlights
PSG – VALENCIA 1-1 (Aggregato 3-2 – Andata 1-2)
(54′ Jonas (V), 65′ Lavezzi (P))

Speak Your Mind

*