Tris del Chelsea a Newcastle. Bale segna e dedica la rete a Speed

Bale segna ed espone la scarpa con la scritta Gary Speed RIPAl St. James Park si è consumata, in questo weekend di Premier League, la prima sconfitta stagionale per il Newcastle, battuto da un grande Chelsea con il risultato di 3 a 0.
Dopo un quarto di gioco arriva l’occasionissima per il vantaggio dei Blues ma Lampard si fa neutralizzare un rigore e il risultato resta bloccato sullo 0 a 0. Gioia rinviata di una ventina di minuti, poichè al 36’ l’ivoriano Didier Drogba trova il gol del vantaggio per i londinesi.
Nella ripresa il Newcastle prova a reagire, ma ogni tentativo viene frustrato dall’attenta difesa dei londinesi. Così il Chelsea chiude la partita, grazie alle reti di Kalou e Sturridge. Con questa vittoria la formazione di Villas Boas opera il sorpasso proprio sui Magpies e si attesta al quarto posto in Premier, a quota 28.
Al White Hart Lane, invece, gli Spurs superano con un netto 3-0 il Bolton in una gara contraddistinta dall’emozionante episodio avvenuto in occasione del vantaggio del Tottenham. Il fuoriclasse del Tottenham, Gareth Bale, infatti, sigla l’1 a 0 e dedica la rete allo scomparso Gary Speed, mito del calcio gallese, vittima della depressione che lo ha portato al suicidio (aveva soli 42 anni).
Trovato il vantaggio, il Tottenham, “aiutato” dall’espulsione di Cahill (fallo da ultimo uomo), va in rete ancora due volte con Lennon e Defoe per il 3 a 0 finale. Spurs a 31, terzi solitari, Bolton invece in crisi sempre più nera e fanalino di coda della Premier League insieme al Wigan.
Passando a parlare proprio della squadra che gioca allo JBB Stadium, la gara interna con l’Arsenal è stata, come da previsioni, a senso unico per i Gunners che hanno rifilato agli avversari un poker, griffato dalle zampate di Arteta, Vermaelen, Gervinho e, naturalmente, dallo strepitoso Van Persie che mette a segno il suo dodicesimo gol stagionale in campionato e fissa il risultato sul 4 a 0 finale.
L’unico club di Londra a mancare l’appuntamento con i 3 punti è stato, invece, il Queens Park Rangers: la squadra di Warnock, infatti, viene beffata all’81’ da Long per l’1-1 finale della sfida contro il West Brom.
All’Etihad Stadium va in scena, neanche a dirlo, il solito monologo del Manchester City che rifila un sonoro 5-1 al Norwich. Balotelli si permette pure il lusso di segnare con la spalla, Morrison firma il gol della bandiera per i Canaries. Citizens ancora imbattuti e primi in classifica, in Premier League, con 38 punti dopo 15 gare.
City primo, senza macchie, e con 5 punti di vantaggio sullo United che, dopo il passo falso in League Cup contro il Crystal Palace, ritorna alla vittoria al Villa Park contro l’Aston Villa. Basta una rete di Jones (prima gioia con i Red Devils) a decidere la partita su invito delizioso del portoghese Nani.

Speak Your Mind

*