Tre Anticipi aprono la 20^ di Serie A. Alle 15 Inter in campo a Bergamo

L'Inter di Mancini nella tana della DeaTocca all’Inter dare il via alla 20^ giornata di Serie A. I nerazzurri, piegati a sorpresa dal Sassuolo a San Siro, cercano pronto riscatto a Bergamo contro l’Atalanta e tre punti fondamentali per mettere pressione alle avversarie e riappropriarsi (almeno momentaneamente) del primo posto in classifica. Nel pomeriggio, alle 18, ToroFrosinone, poi in serata spazio all’attuale leader del torneo, il Napoli di Sarri, che vuole continuare a sognare, ma per farlo dovrà piegare l’ostico team di Di Francesco reduce, come detto, dal blitz milanese.
Trasferta ostica per l’Inter, impegnata alle 15 all’Atleti Azzurri d’Italia contro l’Atalanta di Reja. Mancini assicura che non ci saranno contraccolpi, dopo il ko col Sassuolo, e che la sua Inter è pronta a riprendere immediatamente la marcia, ma di fronte ci sarà un’Atalanta che, anche se non sta passando un bel momento (viene da quattro sconfitte di fila), è da prendere con le molle. I bergamaschi, infatti, non perdono cinque partite consecutive dal 1996 e in più Denis (in odore di addio) ha nell’Inter il suo bersaglio preferito: 7 gol realizzati alla squadra nerazzurra.
Reja lancia Cherubin, in difesa, al posto dell’infortunato Paletta, mentre sulle fasce ci saranno Masiello e Dramé. Confermato, in avanti, il tridente D’Alessandro-Denis-Gomez, il neoarrivato, Diamanti, parte dalla panchina. Mancini, invece, è pronto a dare fiducia a Telles, sulla sinistra, al posto di Nagatomo, mentre ci sono dubbi in mediana dove Kondogbia si gioca il posto con Guarin e in attacco, con il ballottaggio Ljajic-Jovetic (confermatissimi Icardi e Perisic).

PROBABILI FORMAZIONI
ATALANTA (4-3-3): Sportiello, Masiello, Toloi, Cherubin, Dramé, Cigarini, De Roon, Kurtic, D’Alessandro, Denis, Gomez. Allenatore: Reja.
INTER (4-3-3): Handanovic, Telles, Murillo, Miranda, D’Ambrosio, Kondogbia, Medel, Brozovic, Ljajic, Icardi, Perisic. Allenatore: Mancini.

Alle 18, invece, punti pesanti in palio tra il Torino di Ventura e il Frosinone dell’ex Stellone. I granata, contestati dopo il ko interno con l’Empoli, sono chiamati ad invertire la rotta contro la formazione frusinate, reduce anch’essa da una brutta batosta, quella subita per 5 a 1 contro il Napoli e sconfitta dai piemontesi all’andata (2 a 1 a firma Quagliarella-Baselli, Soddimo per l’undici del Matusa).
Tra i convocati, in casa del Toro, oltre a Quagliarella c’è Ciro Immobile, che torna ad essere protagonista in Serie A e alla corte di Ventura dopo la non positiva esperienza di Dortmund. Sono assenti i difensori Pryima e Jansson, per problemi fisici, e gli attaccanti Maxi Lopez ed Amauri per scelta tecnica. Stellone, invece, si affida ai rientri di Rosi e Pavlovic, mentre rimangono a casa gli infortunati Diakitè, Gori, Carlini oltre all’influenzato Chibsah.

TORO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro o Avelar, Belotti, Immobile. All.: Ventura
FROSINONE (4-3-3): Leali; M. Ciofani, Blanchard, Ajeti, Pavlovic; Chibsah, Sammarco, Kragl; Tonev, D. Ciofani, Dionisi. All.: Stellone.

Il sabato calcistico della Serie A si chiude con la sfida del San Paolo, tra il Napoli di Sarri, campione d’inverno con 41 punti, e il Sassuolo, che in attesa di recuperare la sfida col Toro, ha 31 punti e sta facendo cose super con mister Di Francesco.
Tra le ultime perle della formazione neroverde c’è la vittoria di Milano con l’Inter, nell’ultima giornata, arrivata in pieno recupero grazie al penalty di Berardi. Ora, però, sarà ancor più complicato uscire con un risultato positivo dal tempio partenopeo contro un Napoli lanciatissimo, anche se al Mapei fu la formazione emiliana a vincere, grazie alle reti di Floro Flores e Sansone, dopo l’illusione di Hamsik, nel giorno, peraltro, del debutto di Sarri sulla panchina azzurra.
Napoli al completo, e pronto naturalmente a infiammare i propri tifosi grazie alle prodezze del Pipita Higuain, mentre Di Francesco dovrà fare a meno degli squalificati Cannavaro e Berardi e così, in avanti, insieme a Sansone e Defrel ci sarà Politano.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly,Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain,Insigne. All.: Sarri
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Ariaudo, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Politano,Defrel, Sansone. All.: Di Francesco.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*