Torres stirato out per due mesi. Prosegue il calvario del Niño

Non bastava un Mondiale vissuto nell’anonimato con la Spagna, trionfatrice e campione per la prima volta nella sua storia. Il momento negativo di Fernando Torres, centravanti del Liverpool, prosegue e gli esami ai quali si è sottoposto, dopo la “pizzicata” avvertita nella finale di Johannesburg, della scorsa domenica, hanno confermato le preoccupazioni dell’attaccante.
Infatti, il puntero  spagnolo dovrà stare a riposo “forzato” per circa due mesi a causa di una “lesione muscolare di primo grado all’adduttore sinistro“, rimediata proprio negli scampoli di partita che Del Bosque gli ha riservato durante la sfida finale con l’Olanda.
La conferma dell’infortunio arriva proprio dalla federcalcio iberica, una volta appreso l’esito degli esami specialistisi ai quali si è sottoposto in queste ore il Niño (questo il soprannome del calciatore per le sue fattezze da bambino). Insomma, L’amaro epilogo di un periodo buio per il bravo attaccante iberico.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*