Torneo di Parigi: Roma ancora 1 a 1. Psg pari al 95′ ma il trofeo va al Bordeaux

Ancora 1 a 1. Rocambolesco pari per la Roma di Ranieri (secondo dopo quello rimediato all’esordio con il Bordeaux) nel “Torneo di Parigi” contro i padroni di casa del Psg. I ragazzi della Capitale francese trovano l’uno a uno finale al 95′ (quando l’extra time concesso dall’arbitro era abbondantemente scaduto) ma l’x non basta per poter aggiudicarsi il torneo. Infatti, il Bordeaux super 2 a 1 il Porto e strappa la coppa ai rivali per il maggior numero di goals segnati.
Primo tempo brillante della formazione capitolina contro una formazione, quella transalpina, che il 7 agosto prossimo inizierà il campionato. Con TottiVucinicMenez (che però poi si fa male e viene fatto uscire a scopo precauzionale), la squadra giallorossa viaggia alla grande e mette in apprensione gli avversari, piuttosto imballati nonostante la Ligue 1 sia ormai alle porte, ma è il giovane Greco (ottima la prestazione del centrocampista), al 1′ della ripresa, a firmare il goal del vantaggio.
Azione praticamente da calcetto, quella orchestrata dai giallorossi. Veloci e precisi scambi corti hanno portato poi alla triangolazione decisiva, avviata da Totti e rifinita dal norvegese Riise proprio per Greco, bravo poi a fulminare il portiere avversario.
Sopra di un goal, la squadra romana ha, cinque minuti più tardi, l’occasione per chiudere il match. Al 6′, Makonda atterra Perrotta in area, è calcio di rigore. Sul dischetto va capitan Totti, che trasforma con freddezza ma il direttore di gara fa ripetere (troppi gente in area). Seconda escuzione, questa volta imprecisa e il portiere del Psg respinge. Risultato invariato ma grande occasione fallita.
I parigini, salvati dal “replay”, ripartono alla carica e si lanciano in un forcing disperato alla ricerca del pareggio. E al 95′, nonostante l’arbitro francese Lanoy avesse dato tre minuti di recupero, Hoarau trafigge Julio Sergio regalando l’ormai insperato uno a uno ai suoi. Sarcastico e pungente il commento del tecnico romanista Ranieri, soddisfatto per la prova dei suoi ragazzi: “Meno male che hanno segnato, altrimenti saremmo rimasti a giocare fino a domani“.
La felicità del Psg, per il pari raggiunto nel finale, viene però guastata dal risultato dell’altra sfida. Infatti, il Bordeaux si sbarazza con un 2-1 della cenerentola del torneo, il Porto, e si aggiudica il torneo per il quarantennale del Psg grazie al maggior numero di reti segnate.

Speak Your Mind

*