Tornei in Estremo Oriente

Giochi del sud-est asiaticoSempre in continuo fermento l’attività calcistica in questa parte del continente asiatico: nell’ultimo periodo, ad esempio, si sono svolte tre competizioni nell’arco di un mese.
La Menpora Cup, in Indonesia, ha aperto questo trittico con la sua prima edizione alla quale hanno partecipato cinque club locali (Persib Bandung, Sriwijaya Fc, Arema Malang, Mitra Kukar e Persepam Madura), due stranieri (l’australiano Central Coast Mariners Fc e il filippino Loyola Meralco Sparks Fc), oltre all’under 23 della Malesia. La finale, allo Stadio Kanjuruhan di Malang, davanti ad oltre 38.000 spettatori, è stata vinta dall’Arema che ha battuto 2-1 i Mariners, grazie ai due rigori trasformati dall’esperto attaccante di St. Kitts e Nevis, Keith Gumbs, intervallati dalla rete dell’argentino Marcos Flores.
Riservata invece alle rappresentative nazionali la Philippine Peace Cup, organizzata dalla locale federazione calcistica a Bacolod. A questa seconda edizione hanno preso parte le Filippine, il Pakistan e Taiwan. Ognuna delle tre partite ha avuto un vincitore diverso e quindi la classifica finale è stata decisa dalla differenza reti che ha premiato il Paese ospitante, già trionfatore lo scorso anno.
Salendo di qualche parallelo, e precisamente in terra cinese, gli East Asian Games hanno visto, per quanto riguarda il calcio, la presenza delle nazionali under 23 di Cina, Giappone, Hong Kong, Nord e Sud Corea. Alla mediocre prestazione dei padroni di casa (un solo punto in 4 partite), ha fatto da contraltare, invece, l’exploit dei nordcoreani, imbattuti e primi classificati davanti ai ‘cugini’ del Sud e ai giapponesi (questi ultimi rappresentati dall’under 20) (Max D’Amato)

Speak Your Mind

*