Torna Mandzukic e la Croazia sorride. Poker al Camerun che lascia il Mondiale

La Croazia sorride con MandzukicLa Crozia ritrova Mandzukic, autore di una doppietta, ma anche un Perisic fantastico in cabina di regia (un gol e un assist per l’1 a 0 di Olic, ndr) e il risultato è un 4 a 0 netto al Camerun che, orfano anche di Eto’o infortunato, abbandona Brasile 2014 e il nomignolo di “indomabile” con 0 reti fatte e 5 subite in due incontri.
Dopo il flop della Spagna, dunque, arriva il ko definitivo dei Leoni del Camerun che chiuderanno contro il Brasile nell’ultima giornata le loro “fatiche” mondiali. Torna in corsa, invece, per un posto negli ottavi, la Crozia di Kovac, con questo poker scintillante.
Iniziato con il timbro di Olic. Ma fa tutto Perisic. Il talentuoso trequartista del Wolfsburg controlla palla e poi la serve, delicatamente, all’esperto Olic che brucia Mbia e batte il pittoresco (a dir poco, ndr) Itandje.
Reazione flebile del Camerun e Croazia che controlla agevolmente, sfiorando ancora il gol. Poi gli africani si complicano ancor di più le cose nel finale di frazione con lo sciocco rosso guadagnato da Song (il giocatore del Barcellona rifila un colpo proibito a Mandzukic, ndr). Al riposo i croati sono avanti nel punteggio e negli uomini.
Nella ripresa la Croazia dilaga. Minuto 3: galoppata di Perisic sulla sinistra, Nonkeu viene bruciato sullo scatto e il giocatore del Wolfsburg calcia col sinistro sul primo palo beffando Itandje.
Poi è Mandzukic show contro un Camerun che non vede l’ora di udire il fischio finale. Al 16′ sfrutta un corner per insaccare di testa, poi al 28′ realizza la doppietta personale: il neo-entrato Kovacic giostra sul fondo destro, assiste in area Eduardo, il quale conclude col sinistro. Itandje devia male e corto, e per il bomber croato è un gioco da ragazzi.
Nel finale Webo coglie una traversa che nega al Camerun il gol della bandiera. Finale amaro per gli africani con un plateale litigio in campo tra Assou-Ekotto e Mutandjou. Finisce con una figuraccia e una litigata, male male il Camerun. Crozia, invece, che si giocherà le proprie chances di qualificazione nell’ultima sfida contro il Messico.

Speak Your Mind

*