Suso doppietta, Perisic nel finale gela il Milan di Montella

Perisic sala l'Inter nel derbyMilan beffato in pieno recupero. E’ il croato Perisic, con una rete realizzata al 93′, a regalare l’insperato 2 a 2 all’Inter del neotecnico Pioli e a rovinare la festa dei rossoneri di Montella, scatenati con un Suso indiavolato e pronti, ormai, a pochi istanti dalla fine del match, a far festa nell’emozionante derby della Madonnina.
Agonismo, gol, spettacolo e tensione sugli spalti, cose che da tempo non si vedevano quando erano il Biscione e il Diavolo a scontrarsi in Serie A. La stracittadina milanese numero 165 va in archivio con un 2-2 che scontenta, sicuramente, il Milan (il quale pregustava la vittoria, ormai ad un passo) e che regala, invece, nuova linfa vitale all’Inter targata Pioli, protagonista di un buon primo tempo ma in difficoltà nella ripresa, giocata meglio dal team di Vincenzo Montella.
Dopo il tributo dei tifosi del Milan a Berlusconi con una coreografia della curva che ricorda i 30 anni di successi sotto la sua presidenza, si parte ed è subito Inter, con la corsa, il pressing e la convinzione nei proprio mezzi infusa in questi giorni da Pioli oltre alla novità tattica di Medel in difesa (insuperabile fino alla sostituzione, forzata, con Murillo) insieme a Miranda nel 4-2-3-1 che prevede Joao Mario in posizione avanzata alle spalle di Icardi.
Perisic fallisce di testa a pochi passi da Donnarumma, non sbaglia invece il grande protagonista della serata rossonera, lo spagnolo Suso che, in finale di frazione, lascia sul posto Ansaldi e poi trafigge Handanovic, in diagonale, da pochi passi.
Nella ripresa l’Inter, a caccia del pari, è meno ordinata ma al 53′, grazie ad un gran destro Candreva ristabilisce la parità, siglando l’1 a 1 per la squadra di Pioli. La gioia per il pari dura poco, esattamente cinque minuti, infatti ancora Suso timbra subito il 2-1: servito da Bacca, lo spagnolo salta Miranda e colpisce mortalmente il portiere sloveno dell’Inter, Handanovic.
Inter di nuovo in avanti, con grande energia ma poca lucidità. Il gol non sembra arrivare, nonostante le occasioni create e fallite da Perisic (67′) e Icardi (69′); ma quando il derby sembrava ormai in archivio ecco il 2-2 del croato che, sugli sviluppi di corner, colpisce con il mancino e beffa Donnarumma.
Montella resta con l’amaro in bocca, Pioli è salvo, alla sua prima in Serie A con l’Inter, a 60 secondi dalla sirena.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

10total visits,1visits today

Speak Your Mind

*