Supercoppa, Andata: Real contro Barcellona. Mourinho si scatena: “Non mi zittiranno”

Tra poche ore Real Madrid e Barcellona (ore 22, diretta tv esclusiva su Mediaset Premium), le due potenze della Liga, rivali da sempre, si affronteranno nell’andata della Supercoppa spagnola (i blancos, vincitori della Coppa del Re e i blaugrana, fregiatisi del titolo di campioni di spagna), primo “classico” stagionale, che si ripeterà il 17 al Camp Nou nel retour match, in attesa di quelli che incroceranno le due big in campionato.
Si parte con i novanta minuti del Bernabeu, nella terra dello Special One, José Mourinho, tra veleni e tensioni. Come al solito il lusitano non le manda a dire e dopo aver affermato che “Non ci stiamo giocando la stagione, semmai il trofeo più importante dell’estate” ha poi aggiunto, parlando della “lezione” ricevuta dalle ultime sfide con i catalani: “Non posso dire la verità. Ma non mi zittirò, questo mai. E il fatto che la Uefa, un organismo particolare e non democratico, abbia ridotto la mia squalifica (da quattro a tre giornate, ndr), ha un significato straordinario. Per me è stata una grande vittoria“.
Così l’ex allenatore dell’Inter riaccende la rivalità secolare tra le due potenze del calcio spagnolo e, anche se a parole afferma che si tratterà solamente del più importante trofeo “estivo”, sappiamo tutti che non sarà una gara come le altre (è stata definita “ad alto rischio” dalle autorità spagnole), contro il suo nemico Pep Guardiola, e dopo la “manita” subita nel proprio stadio ma anche l’eliminazione dalla Champions.
Proprio Guardiola, condottiero dell’armata blaugrana, evita di cadere nella trappola mediatica del portoghese e mette in evidenza come sarà fondamentale uscire dal campo del Real con un buon risultato, elogiando (a differenza di quanto non fatto dal suo avversario) l’avversario. Insomma, si deciderà tutto già all’andata, forti dell’impenetrabilità del Camp Nou: “E’ una finale contro il rivale piu’ forte. La Supercoppa si decide all’andata. Abbiamo ottenuto buoni risultati perche’ siamo stati ambiziosi“.
E a poche ore dal quinto incontro-scontro tra le due squadre dall’inizio del 2011, la squadra di Guardiola si presenta al Bernabeu penalizzata da alcuni infortuni e giocatori non ancora in forma piena. Poche vacanze per Messi e Mascherano, reduci dalla deludente ma impegnativa Coppa America, poche chance invece di vedere in campo gli infortunati Pujol e Piqué (in dubbio anche Xavi) anche se il compagno di Shakira potrebbe recuperare in extremis, mentre desta curiosità vedere se Guardiola lancerà dal primo minuto il neoacquisto Sanchez, insieme a Villa e alla “Pulce“, Leo Messi.
Più preparata alla gara e meno penalizzata sembra la squadra madrilena, che si prepara ad affrontare i rivali del Barcellona con il trio Özil-Benzema-Cristiano Ronaldo, anche se il francese potrebbe partire dalla panchina per fare posto all’argentino Higuain. In campo anche il costosissimo acquisto delle merengues, il portoghese Coentrao, ex Benfica, pagato circa 30 milioni dalla dirigenza madrilena.
Di seguito le probabili formazioni di REAL-BARCELLONA, ANDATA DELLA SUPERCOPPA SPAGNOLA 2011-2012:

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Arbeloa, Pepe, Carvalho, Coentrao; Xabi Alonso, Khedira, Oezil; Di Maria, Higuain (Benzema), Cristiano Ronaldo. All.: Mourinho.
BARCELLONA (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Busquets, Piqué, Abidal; Keita (Xavi), Thiago Alcantara, Iniesta; Sanchez, Messi, Villa. All.: Guardiola.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*