Spalletti non parte bene, Roma stoppata dal Verona. Decima per la Juve, Milan ok

Spalletti sbatte sul Verona di PazziniNon inizia con il sorriso l’avventura bis, sulla panchina della Roma, in Serie A, di Luciano Spalletti che, all’Olimpico, viene stoppato sull’1 a 1 dal Verona di un altro ex tecnico della storia capitolina passata, Luigi Del Neri. Vola, invece, la Juventus che con il perentorio poker calato al Friuli contro l’Udinese conquista la decima vittoria consecutiva e si porta a 42 punti, a -2 dal Napoli primo a 44. Milan all’inglese contro la Fiorentina che deve incassare la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella con la Lazio di domenica scorsa.
Nainggolan illude i giallorossi, con la rete dell’1 a 0 su assist meraviglioso, di tacco, di De Rossi, poi ci pensa Pazzini su rigore (causato da un Castan lontano parente di quello ammirato in passato, ndr) non sbaglia e firma il pari. Poi, nel prosieguo del match, Salah sfiora il gol (Gollini si salva in tuffo, con l’aiuto del palo) mentre va in scena lo show in negativo di Dzeko che fallisce più volte le occasioni del successo, incassando i fischi dell’Olimpico.
Dybala, invece, è sempre più trascinatore di questa inarrestabile Juve che passa anche a Udine e conquista il trentesimo punto di fila, che vale il -2 dal Napoli capolista. Doppietta per l’argentino (punizione e rigore, ndr), di Kedira e Alex Sandro le altre firme sul 4 a 0 finale dei bianconeri che, domenica prossima, in serata, affronteranno la Roma di Spalletti.
Sempre nel pomeriggio (dopo il poker del Genoa al Palermo in orario di pranzo, ndr) ci sono stati i pareggi tra Chievo ed Empoli (botta e risposta tra Paloschi e Tonelli) e tra Bologna e Lazio (felsinei avanti 2 a 0 grazie al duo GiaccheriniDestro, poi Masina si fa espellere, con rigore per i biancocelesti, trasformato da Candreva e alla fine arriva anche il 2 a 2 della squadra di Pioli, firmato da Lulic), mentre la Samp cade in casa del Carpi (2 a 1 per i modenesi con reti di Lollo, Correa per il momentaneo 1 a 1 doriano e centro decisivo, dal dischetto, di Mbakogu).
In serata, infine, convincente successo del Milan sulla Fiorentina. 2 a 0 il finale per il team di Mihajlovic che sale a 32 punti, a -8 dai cugini dell’Inter (stoppati a Bergamo sull’1 a 1), attualmente terzi in classifica (ultima piazza Champions), in Serie A.
Bacca, dopo pochi minuti, su invito delizioso di Bonaventura, entra in area e fulmina Tatarusanu con un gran destro. Nel finale è invece il “BOA”, Kevin Prince Boateng a chiudere i giochi (ritorno al gol, con la maglia del Milan, per il ghanese dopo ben 3 anni), approfittando di uno svarione colossale di Tatarusanu uscito malamente dai pali. Diavolo in risalita, Fiorentina in flessione e quarta a 38.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*