Solita Argentina, Lavezzi evita la figuraccia contro la Bolivia

Flop Argentina. La Bolivia mette paura con Moreno, rimedia LavezziQuest’Argentina resta un mistero. Vedendo i nomi (a partire da quello di Lionel Messi) dovrebbe fare sfracelli in ogni appuntamento calcistico e invece continua a non ingranare.
Come qualche ora fa contro la Bolivia (che si conferma bestia nera della formazione di Sabella, umiliata quasi tre anni fa con Maradona in panchina con 6 reti al passivo e stoppata anche nella passata Coppa America quando Aguero evitò la sconfitta all’undici dell’allora tecnico Batista), che mette paura all’Albiceleste, con il vantaggio firmato Moreno, nella gara di qualificazione ai Mondiali 2014, e solo l’acuto del partenopeo Lavezzi, subentrato in corso d’opera, ha permesso alla formazione sudamericana di evitare la sconfitta e di chiudere l’incontro con il definitivo 1 a 1.
Il “Pocho” napoletano conferma, dunque, l’ottimo momento di forma, mentre Messi ribadisce lo scarso feeling con la maglia della nazionale, al contrario di quello che ha con la casacca blaugrana. La “pulce” e i giocatori dell’Argentina escono tra i fischi dei 40mila tifosi accorsi a sostenere la squadra, la modesta Bolivia invece si prende gli applausi ma solo un punto che va anche stretto alla nazionale di La Paz.
I boliviani, sconfitti nelle prime due gare, passano in vantaggio al 10′ della ripresa. La rete arriva grazie a Marcelo Moreno: il centravanti dello Shakhtar si sbarazza agevolmente della marcatura di De Michelis e batte Romero con uan conclusione di rara potenza. Doccia fredda per l’Argentina e il tecnico Sabella corre ai ripari.
Fuori l’interista Ricky Alvarez (lento e inconcludente) e dentro l’attaccante del Napoli, Ezequiel Lavezzi. Non passa nemmeno un minuto ed il ‘Pocho’ pareggia. Verticalizzazione del giallorosso Gago e mancino preciso del piccolo folletto partenopeo che non lascia scampo ad Arias. Nulla più da raccontare. Cambiano i mister (MaradonaBatistaSabella) ma non il gioco lento e impacciato dell’Argentina che, con una vittoria, un pareggio ed una sconfitta è al terzo posto del girone (si qualificano le prime quattro, la quinta va agli spareggi) e continua a stentare.

I risultati del terzo turno delle qualificazioni sudamericane verso Brasile 2014:

Argentina-Bolivia 1-1 (56’ Moreno, 60’ Lavezzi);
Uruguay-Cile 4-0 (42′, 45′, 67’ e 73’ Luis Suarez);
Colombia-Venezuela 1-1 (12’ Guarin, 79’ Feltscher);
Paraguay-Ecuador 2-1 (47’ Riveros, 57’ Veron, 92’ Mendoza).
La classifica dopo la terza giornata:

Uruguay 7, Argentina 4, Colombia* 4, Paraguay 4, Venezuela 4, Ecuador* 3, Perù* 3, Cile 3, Bolivia 1.

*una gara in meno. Le prime 4 si qualificano a Brasile 2014, la quinta classificata va agli spareggi.

Speak Your Mind

*