Sogno finito per il Napoli, ai quarti ci va il Chelsea di Drogba. Poker Real al Cska

Napoli ko, Chelsea ai quarti di Champions LeagueAl termine di una gara bella, emozionante, e giocata a testa alta, il Napoli perde 4-1 a Stamford Bridge, contro il Chelsea, ed esce dalla Champions League. La squadra londinese, rivitalizzata da Di Matteo, traghettatore dopo l’esonero di Villas Boas, ha fatto valere la propria forza e la maggiore esperienza europea e ha guadagnato, con merito, l’accesso ai quarti di finale. 4 a 1 il punteggio finale (decisiva la rete di Ivanovic) dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 3 a 1, stesso risultato dell’andata.
Un Drogba super (non altrettanto sul piano etico, a causa di alcuni simulazioni abbastanza grossolante) e l’estrema fragilità della difesa partenopea (troppa sofferenza sulle continue palle alte scodellate in area) hanno contribuito al ko del Napoli, ma non va dimenticata la prova opaca dei “tre tenori”, con Cavani stretto nella morsa Luiz-Terry e un Lavezzi assente ingiustificato. Il fuoriclasse argentino, invocato a più riprese dai 3000 tifosi, non è mai riuscito ad incidere con i suoi spunti micidiali nella notte più importante.
Il Napoli comunque, con gli applausi di tutti, per la magnifica avventura vissuta in Champions. Dopo aver eliminato, nella fase a gironi, il Manchester City, ha messo tantissima paura al Chelsea, battuto con merito al San Paolo. Ieri ha sfiorato il vantaggio con Cavani e Lavezzi, ha patito l’infortunio di Maggio, uscito al 38’ sullo 0-1 (siglato da Drogba di testa), ha saputo reagire da grande allo 0-2, rimediato sempre con uno stacco imperioso ma da Terry, segnando con Inler e alla fine, è stato piegato nei supplementari (acciuffati dal Chelsea grazie al rigore di Lampard) dopo aver dato tutto quello che aveva.
In coda a un primo tempo supplementare senza guizzi Drogba, ancora lui, inventa (con la complicità di Campagnaro) un assist perfetto a centroarea dove Ivanovic, liberissimo, può sparare indisturbato alle spalle di De Sanctis. E’ il punto finale sulla partita, e sull’avventura in Champions del Napoli. Ai quarti vanno i Blues, al Napoli resta il profumo di un sogno comunque bellissimo.
Nell’altro ottavo di ritorno della Champions, che è andato in scena al Bernabeu, il Real Madrid soffre all’inizio la verve moscovita ma poi prende il largo e chiude con un meritato 4 a 1 che regala all’undici di Mourinho i quarti di finale a spese del Cska Mosca. Di Higuain il vantaggio delle merengues, a conclusione di una bellissima iniziativa corale, poi Ronaldo e Benzema regalano il 3 a 0 ai castigliani. Tosic con una conclusione bellissima beffa Casillas e firma il gol della bandiera di un orgoglioso Cska che, però, nel finale cade ancora e subisce il poker del Real, realizzato sempre da un super Ronaldo.

Speak Your Mind

*