Siviglia nella storia dell’Europa League. Liverpool penalizzato, Klopp furioso

Siviglia Campione dell'Europa League 2015-2016Siviglia campione dell’Europa League 2016. Una, due, tre volte consecutive: andalusi da record, nella leggenda del secondo torneo continentale, con cinque successi su cinque e un dominio che dura dal 2013. Il Liverpool invece finisce a terra, così come il suo tecnico, il tedesco Klopp, al quinto ko in altrettante finali, ma ai Reds mancano ben due rigori, non concessi sulla situazione di vantaggio, nel primo tempo.
A Basilea, dunque, gli spagnoli vanno sotto, sono fortunati negli episodi non sanzionati nella maniera giusta dalla terna arbitrale (ricordiamo che il fischietto della sfida era lo svedese Eriksson, già protagonista negativo in BayernJuventus, ndr), poi però disputano una ripresa da urlo, impattando prima con bomber Gameiro e ribaltando poi con la doppietta del capitano Coke per l’ennesimo trionfo spagnolo in Europa.
Fin dalle prime battute è calcio spettacolo, con il Liverpool che impatta meglio la gara e costringe sulla difensiva gli spagnoli. Al 35’ Sturridge sferra il magnifico gancio di esterno sinistro a giro che fa impazzire i 10mila tifosi dei Reds, ma l’1 a 0 va stretto ai britannici, penalizzati dalle sviste di Eriksson (e dei suoi collaboratori), che nega ben due (evidenti) rigori al team inglese giudicando involontari i tocchi di braccio in area di Carriço e Krychowiak, e al riposo avanti di un solo gol anche a causa delle prodezze dello stesso Carriço (salvatggio sulla linea) e del portiere Soria (gran parata sulla conclusione di Sturridge).
Nella ripresa, però, brutto Liverpool, e altrettanto meraviglioso Siviglia che si rende protagonista di un pazzesco ribaltone. Mariano sfrutta una dormita degli inglesi e serve Gameiro che solo soletto fa 1 a 1, beffando la difesa dei Reds. 8 centri in 10 partite del torneo per questo fantastico attaccante francese ma di origini portoghesi.
Da lì in poi il Siviglia, come sempre ben diretto da Banega (grande acquisto dell’Inter), vola verso il tris da record: proprio il mediano argentino scambia con Vitolo sulla trequarti inglese al 19’, ma il destro vincente è di Coke che arriva in corsa e trova l’angolino giusto alla sinistra di Mignolet.
Sempre da capitan Coke, poi, arriva il colpo di grazia al 25’. Emery è nella Storia di questa Coppa insieme al suo Siviglia, per il furioso Klopp è un’altra finale persa, e un’altra medaglia d’argento: l’Europa League è esclusiva del team andaluso che vola in Champions.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*