Serie A, ultima giornata al via. Genoa ad un punto dalla salvezza, L’Udinese cerca il brindisi a Catania

L’ultima giornata del Campionato di calcio di Serie A è un racconto di Verga, dove si assiste ad un impietoso contrasto tra chi festeggia per il giorno della festa dell’Ascensione, ed un suicida che non ha nessun motivo per festeggiare.
Questo è anche il quadro dell’ultima giornata della Serie A, il nostro campionato, quello che ci tiene svegli di notte e che ci desta in continuazione (ci mancherai!). Udinese, Lazio, Napoli e Inter sono pronte a festeggiare ma basta davvero poco perchè la festa possa trasformarsi in una delusione, dati gli incroci ed i calcoli così sottili per arrivare a quell’ambitissimo terzo poso.
Infatti le gare Champions saranno tutte questa sera come un delitto che si deve consumare con tutti i sacri crismi: Catania-Udinese, Lazio-Inter (che ritorna ad essere final round dopo quel 5 maggio ei fu, dove i nerazzurri persero lo scudetto…) e Napoli-Siena.
Al chiaro di luna anche gli ultimi spicchi di speranza per rimanere aggrappati alla A, quelli che si giocheranno salentini e genoani in Chievo-Lecce e Genoa-Palermo. Certo, per i friulani e per i genoani basta un punto per avere la certezza dei loro rispettivi traguardi ma, dell’ultima giornata, come del domani per Lorenzo il Magnifico, non c’è certezza.
Alle tre ed alle sei le sfide più tranquille, la passerella juventina tricolore davanti alla culla di questo nuovo scudetto, lo Juventus Stadium, il Milan che saluta i suoi big nell’allenamento contro il Novara e Fiorentina e Cagliari che ringraziano i loro numi per non essere retrocesse.
Alle sei poi ecco la zona Europa League, con la Roma che al Manuzzi di Cesena vuole chiudere in bellezza la stramba stagione di Enrique ed il Parma che nel gustoso derby della via Emilia contro il Bologna vuole stupire ancora. Buon ultima giornata a tutti, la giornata dei verdetti. Grazie di tutto campionato e torna presto. (Luca Savarese)

Speak Your Mind

*