Serie A, Risultati 38 giornata. Milito gol, scudetto numero 18. Pazza Samp ai preliminari di Champions

Alle 16 e 17, capitan Zanetti trova Milito in area, il Principe stoppa la sfera, la controlla dolcemente e con il destro infila Curci. E’ il gol che vale la vittoria contro il Siena, nell’ultimo atto della Serie A. E’ la rete che scaccia via le paure e i fantasmi che aleggiavano sul Franchi. E’ l’acuto finale di una stagione fantastica e che può ancora riservare grandi sorprese (sabato c’è la finale di Champions contro iL Bayern). L’Inter è Campione d’Italia per la 18° volta nella sua storia!.
Mourinho fa “double” (Scudetto e Coppa Italia) e punta ora ad una clamorosa e storica (mai nessuna italiana c’è riuscita) “tripleta”. Infatti sabato prossimo a Madrid c’è una Champions da vincere, contro i tedeschi del Bayern Monaco. Mou è pronto per entrare nella storia, anche se già ne fa parte alla grande.
Domata la Roma. La Lupa capitolina, incitata al Bentegodi, contro il Chievo, dal calore e dall’affetto di 20mila tifosi, ha vinto ancora, incantando con i suoi solisti, ma non è bastato. Si è spento il sogno dei giallorossi, che ci hanno creduto fino all’ultimo, fino al fischio finale di Tagliavento, il quale ha decretato il successo, vano, della compagine romana di mister Ranieri per 2 a 0 (reti di Vucinic e De Rossi). “Non è successo“, così recitava la scritta sulla maglietta indossata da Materazzi – chiara allusione al “non succede ma se succede” del popolo giallorosso -, e così è stato, così ha deciso il campo (e la sconfitta casalinga dei giallorossi con la Samp), ma sicuramente la Roma è stata autrice di una stagione entusiasmante, chiusa al secondo posto con 80 punti
Chiusa la parentesi scudetto, l’altro risultato di giornata, annunciato ma sofferto per come è arrivato, è la Samp ai preliminari di Champions. I blucerchiati superano di misura un Napoli battagliero e pericoloso in più di una circostanza anche senza pezzi da novanta come Hamsik e Lavezzi, e possono gioire per il traguardo conquistato. Palermo vittorioso allo scadere, su calcio di rigore, contro la retrocessa Atalanta, ma è un successo che viene reso vano dal gol del solito Pazzini, che chiude la sua fantastica stagione con 19 centri e quello decisivo che vale la possibilità di entrare nell’Europa che conta. Cala il sipario sulla Serie A, arrivederci al prossimo anno.

Ecco i risultati e marcatori della 38° giornata:
Siena – Inter 0-1 (57′ Milito/I);
Chievo – Roma 0-2 (40′ Vucinic/R; 45’+1 De Rossi/R);
Sampdoria – Napoli 1-0 (51′ Pazzini/S);
Atalanta – Palermo 1-2 (12′ e 95′ rig. Cavani/P; 48′ Ceravolo/A);
Bari – Fiorentina 2-0 (36′ Stellini/B; 95′ Rivas/B);
Cagliari – Bologna 1-1 (3′ Adailton/B; 65′ Ragatzu/C);
Catania – Genoa 1-0 (65′ Maxi Lopez/C);
Parma – Livorno 4-1 (45’+2 e 46′ Lanzafame/P; 49′ Morrone/P; 72′ Danilevicius/L; 90′ Crespo/P).
Milan – Juventus 3-0 (14′ Antonini, 28′,67′ Ronaldinho)
Lazio – Udinese 3-1 (16′ Hitzlsperger, 30′ Di Natale, 45′ Floccari, 52′ Brocchi)

Speak Your Mind

*