Serie A: Del Domani non v’è certezza. Unica costante la Lazio di Reja

In attesa di NapoliMilan, partita importante con vista d’alta classifica di Serie A, sembra che in questo primo blocco di otto partite non ci sia davvero nessun andamento certo, con un equilibrio garantito e rispettato. Eccezion fatta per l’inaspettato primato biancoceleste laziale e per il desiderio di Reja e compani di trasformare questa sorpresa in qualcosa di concreto, dopo la vittoria interna ai danni del Cagliari che impreziosisce il gruzzoletto di punti,porta a quattro le vittorie di fila e dona appetito ed entusiasmo alla “lazionalità” d’Italia e del mondo.
La logica dell’improvvisazione e del nessun copione va per la maggiore per molte squadre. L’Udinese, che sembrava finita due settimane fa batte un Palermo troppo diverso dalla corazzata che sette giorni fa aveva ridicolizzato il Bologna. Il Lecce dopo la tempesta di gol incassati dalla Juve, vince sul Brescia ed accende dei campanelli d’allarme tra le rondinelle, giunte alla quarta sconfitta di fila.
Insomma un ping pong continuo ed insistente in Serie A tra le altre mentre la Lazio scopre che la propria barca non è poi così malandata, accarezza la prua e con remi e carene che non fan più quello che vogliono (vero Zarate?) si gode il venticello della leadership. I prossimi impegni a Palermo e poi nel derby, ci diranno se è solo una brezzolina o se è opportuno definirlo ciclone.
Anche la Juventus è poco amica della costanza: a Bologna non le abbiamo visto mostrare il piglio intraprendente che aveva liquidato il lecce. Alex Del Piero, dopo la festa per i suoi 178 gol in bianconero, forse doveva partire dal primo minuto, anche solo per una questione di riconoscenza.
Il Genoa vince contro il Catania ma la società mugugna e Gasperini non assomiglia più a Ferguson ma ad uno che ha la valigia in mano. Cosi si ottengono difficilmente vittorie imponenti e quando arriva il pari vale più di un punticino per un campionato al piccolo trotto dove nessuno è più o è ancora grande e dove il mettersi in discussione di volta in volta la spunta su un cabotaggio programmato e a lungo termine. Si stanno accorciando le giornate, si accorcia terribilmente la classifica, in Serie A.

Speak Your Mind

*