Serie A ai nastri di partenza. Sabato alle 18 Verona-Roma, poi tocca alla Lazio

Dzeko guida la Roma nell'esordio a VeronaManca ormai pochissimo. Sabato 22 Agosto, alle 18, al Bentegodi, Hellas Verona e Roma daranno il via al Campionato di Calcio di Serie A 2015-2016, 114° torneo professionistico italiano e 84° a girone unico che si chiuderà il 15 Maggio 2016.
Sempre questo sabato, ma alle 20 e 45, nel secondo anticipo della 1/a giornata spazio alla Lazio di Pioli che, in attesa del fondamentale retour match del 26 Agosto, nella tana del Leverkusen (all’andata 1 a 0, rete di Keita), che vale un posto in Champions, sarà in campo all’Olimpico contro il Bologna dell’ex laziale Delio Rossi (e dell’ex Roma, Mattia Destro, colpo di mercato dei felsinei, ndr), tornato in Serie A dopo una sola stagione di assenza.
5 derby cittadini in programma (Genova, Milano, Roma, Torino e Verona), e ben 2 derby provinciali (a Firenze tra Fiorentina ed Empoli e a Modena tra Sassuolo e Carpi). Sempre 2 i debutti assoluti, quelli di Carpi e Frosinone mentre per la prima volta assoluta il derby meneghino sarà giocato tra due club che non disputeranno Coppe Europee.
A partire da questa stagione, all’inizio di ogni partita, verrà diffuso negli stadi il nuovo Inno della Serie A “O generosa!”, composto dal musicista Giovanni Allevi e ci sarà il debutto debutta della tecnologia di porta già presente nella Bundesliga e nella Premier League, attraverso l’utilizzo dell’Hawk-Eye (noto semplicemente come “occhio di falco”), un sistema di rilevazione che segnalerà se il pallone ha oltrepassato o meno la linea di porta (per evitare, insomma, il ripetersi dei “gol fantasma”).
24. Le stagioni in Serie A e tutte con la maglia giallorossa per Francesco Totti, capitano della Roma di Rudi Garcia, che dopo un mercato scintillante ha tutta la voglia di essere protagonista in campo. Il numero 10 giallorosso è ad una sola stagione (peraltro rinnovo già in cantiere, ndr) dal record assoluto posseduto dall’ex difensore del Milan e della Nazionale, Paolo Maldini (25 stagioni nella massima serie).
Proprio Francesco Totti andò a segno, per primo, nell’1 a 1 che chiuse la sfida del Bentegodi della passata stagione. Fu Bosko Jankovic a replicare al capitano della Roma e a fissare il punteggio sul pari finale. Nella stagione 2013-2014, invece, i giallorossi si erano imposti invece per 3-1, grazie ai gol di Ljaić, Gervinho e ancora Totti (di Hallfredsson la rete per gli scaligeri). 26 i precedenti totali tra Hellas e Roma al Bentegodi, con 7 vittorie dei veronesi, 8 pari e 11 successi capitolini.
In attesa del parigino Digne per completare la linea di difesa (arrivati Rudiger dallo Stoccarda, Gyomber dal Catania ed Emerson Palmieri dal Santos) e con Iturbe squalificato (e in odore di cessione, c’è il Genoa che bussa per l’argentino) grande attesa in casa Roma per i debutti eccellenti, di Salah e Dzeko in attacco (probabile prima da titolare anche per Iago Falque) e per il portiere polacco Szczesny, arrivato dall’Arsenal.
Mandorlini, invece, lancia il duo ToniPazzini, con il primo voglioso di continuare a far gol come fatto nella passata stagione, conclusa in vetta alla Classifica Marcatori grazie alle 22 reti realizzate, a braccetto con l’argentino dell’Inter, Mauro Icardi, e il secondo desideroso di rilanciarsi dopo le alterne fortune al Milan.
In serata, invece, sarà l’altra romana a fare il suo debutto, all’Olimpico, contro il neopromosso Bologna, tornato dunque nella massima serie grazie ai playoff di Serie B.
4 vittorie ed un pari nelle “prime” per i biancocelesti, che non perdono nella gara inaugurale dal 2002 (2-3 contro il Chievo) e che hanno battuto proprio il Bologna, in uno dei quattro precedenti, alla prima giornata di campionato, il 6 ottobre 1929, 3-0 in casa, nell’esordio peraltro in una Serie A a girone unico.
Il Bologna, invece, non ha vinto in nessuno degli ultimi cinque esordi in Serie A (2 pari e 3 sconfitte consecutive) e non ha segnato alcun gol negli ultimi quattro.
Con un occhio al retour match tedesco, e senza Klose e Djordjevic infortunati, Pioli si affida proprio all’eroe dell’andata, Keita, con Candreva e Felipe Anderson a sostegno. Torna Radu, assente per squalifica nell’andata del playoff di Champions, mentre Gentiletti dovrebbe far rifiatare Mauricio in difesa dove mancherà anche Braafheid.
Delio Rossi si affida ad un ex giallorosso per far male alla “sua” Lazio, a quel Mattia Destro che, terminata l’avventura alla Roma tenta il rilancio immediato in rossoblù, in coppia con Robert Acquafresca (alle loro spalle un altro acquisto del Bologna, Brienza, ex Cesena).

LE PROBABILI FORMAZIONI
HELLAS VERONA (4-3-1-2): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Souprayen; Sala, Greco, Hallfredsson; Juanito Gomez; Toni, Pazzini. All.: Mandorlini.
Squalificati: –
Indisponibili: Helander, Viviani
ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iago Falque, Dzeko, Salah. All.: Garcia.
Squalificati: Iturbe
Indisponibili: Strootman, Rudiger, Maicon

PROBABILI FORMAZIONI
LAZIO (4-3-3): Berisha; Basta, De Vrij, Gentiletti, Radu; Parolo, Biglia, Cataldi; Candreva, Keita, Felipe Anderson. All.: Pioli
Squalificati: –
Indisponibili: Marchetti, Djordjevic, Klose, Braafheid
BOLOGNA (4-3-1-2): Mirante; Ferrari, Oikonomou, Rossettini, Masina; Brighi, Crisetig, Pulgar; Brienza; Destro, Acquafresca. All.: D. Rossi
Squalificati: Mbaye
Indisponibili: Zuculini, Rizzo

Il programma completo della 1/a giornata di Serie A:
Sabato 22 agosto ore 18.00 HELLAS VERONA – ROMA
Sabato 22 agosto ore 20.45 LAZIO – BOLOGNA
Domenica 23 agosto ore 18.00 JUVENTUS – UDINESE
Domenica 23 agosto ore 20.45
EMPOLI-CHIEVO
FIORENTINA-MILAN
FROSINONE-TORINO
INTER-ATALANTA
PALERMO-GENOA
SASSUOLO-NAPOLI
Lunedì 24 agosto 2015 ore 20.45 SAMPDORIA – CARPI

Speak Your Mind

*