Sabato con la Juve in campo, allo Stadium arriva il Sassuolo. In serata Palermo-Napoli

Pjanic-Higuain pronti alla prima da titolareSi torna a parlare di Serie A dopo aver assistito al successo dell’Italia targata Ventura contro Israele. Sabato 10 Settembre alle 18 scende in campo la Juventus, contro il Sassuolo, nel primo anticipo della 3^ giornata, a seguire un gustoso derby meridionale tra Palermo e Napoli, nella prima dell’ex Foggia, De Zerbi, sulla panchina rosanero.
Partiamo, dunque, dallo Stadium dove Juventus e Sassuolo si contenderanno tre preziosi punti. Bianconeri primi a punteggio pieno, in classifica, dopo le vittorie su Fiorentina e Lazio e attesi dalla prima partita in Champions contro il Siviglia, mentre i ragazzi di Di Francesco, che affronteranno l’Athletic Bilbao al Mapei, hanno guadagnato la vittoria sul campo per 2 a 1 contro il Pescara ma sono stati poi colpiti dalla sconfitta a tavolino (c’è il ricorso in atto, ndr) per aver schierato un giocatore, Ragusa, non presente nella lista dei 25 consegnata alla Lega.
Negli ospiti assenza pesante e ormai quasi certa quella del bomber, Domenico Berardi, infortunatosi alla coscia destra (pronto l’ex bianconero Alessandro Matri, ndr). Probabile, invece, il debutto di Pjanic nella Juventus e l’utilizzo dal primo minuto di Higuain, al fianco di Dybala in attacco, mentre in difesa Benatia potrebbe sostituire uno sfasato Chiellini (espulso anche in IsraeleItalia).
In serata, invece, derby del Sud tra Palermo e Napoli nel secondo anticipo di Serie A. I siciliani sono reduci dal punto di San Siro (primo stagionale) contro l’Inter di De Boer, ma ciò non è bastato a Ballardini per ritirare le dimissioni, causate da divergenze sul mercato con patron Zamparini. Al suo posto, quindi, ecco De Zerbi, ex Foggia, chiamato subito ad un banco di prova durissimo, contro il Napoli di Sarri.
I partenopei sono reduci dalla vittoria per 4 a 2 sul Milan, primo successo stagionale dopo il pari dell’Adriatico col Pescara. Prima doppietta italiana per l’ex Ajax, Milik, che si è presentato alla grandissima al San Paolo, anche e soprattutto per merito di uno scatenato Mertens, assist-man e uomo in più del Napoli di quest’inizio di Serie A.
Per quanto riguarda le formazioni, De Zerbi dovrebbe optare per un 4-3-3 puro, nel quale dovrebbero trovare posto i due nuovi acquisti Bruno Henrique e Diamanti. L’ex Bologna, Fiorentina e Atalanta giocherà insieme a uno tra Bentivegna ed Embalo a supporto dell’unica punta di ruolo Nestorovski.
Negli ospiti conferma del tridente MertensCallejonMilik (ancora panchina per Insigne e Gabbiadini, che potrebbero essere utilizzati a Kiev nel primo impegno di Champions). Al centro della difesa insieme a Koulibaly, nonostante il taglio allo zigomo rimediato contro il Milan, ci sarà Albiol.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

4total visits,1visits today

Speak Your Mind

*